Tu sei qui

SBK, Podio sfumato per Davies: "un problema elettrico al cambio"

"Ho avuto sfortuna, ma la Ducati si è comportata bene sul bagnato. Domani sarà asciutto? Nessuno sa come si comporteranno le gomme"

SBK: Podio sfumato per Davies: "un problema elettrico al cambio"

Quando Chaz Davies ha fatto passare Alvaro, è stato facile pensare a un’ordine di scuderia, ma la realtà era ben diversa. Il gallese avrebbe voluto salire sul podio a Misano, ma un problema elettrico sulla sua Ducati ha deciso per lui.

Ho avuto un problema elettrico nel sistema di scalata assistita - spiega il motivo della sua perdita di competitività negli ultimi giri - non riuscivo a scendere con le marce e faticavo molto nell’ultima parte del tracciato, come nella prima e nella quarta curva. Ho continuato cambiando le marce senza l’aiuto dell’elettronica, chiudendo il gas”.

Non è la prima volta che la Panigale di Chaz fa le bizze, gli era capitato già in Thailandia e a Imola. Davies non vuole puntare però il dito contro nessuno: “è solo sfortuna”.

Rimane il rammarico per un podio così vicino da poterlo sfiorare prima dell’inconveniente.

“Forse sarebbe stato alla mia portata, non so cosa avrei potuto fare. Avevo un buon passo nella prima parte di gara, ma è andata così” chiude il discorso con filosofia.

La giornata ha avuto, comunque, anche degli aspetti positivi perché la Rossa ha passato l’esame nella sua prima gara sotto la pioggia.

Sono molto felice di come si comporta la Panigale V4 sul bagnato, anche se so che possiamo ancora migliorarla in queste condizioni - afferma - Considerando che è la prima gara sull’acqua con questa moto, sono stato abbastanza competitivo e mi sentivo bene in sella, a parte quel problema, ma sono cose che possono succedere”.

Il bello della SBK è che Davies avrà l’occasione, anzi due occasioni, per rifarsi. E le previsioni meteo sono migliori rispetto a oggi.

Non so cosa veramente potrà accadere domani - ammette il pilota Ducati - Gli ultimi test sono stati utili, qui è andata meglio che a Jerez. Penso che potrò essere competitivo anche sull’asciutto, anche se non ho le idee chiare sulla distanza di gara. Pirelli ha portato molte gomme posteriori e, venerdì, non abbiamo avuto il tempo di provarle per molti giri. Bisognerà vedere come si comporterà la moto nella ultima parte di gara, potrebbe cambiare molto”.

Audio raccolto da Riccardo Guglielmetti

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti