Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: “Ho trovato qualcosa di speciale per la Yamaha”

Fabio è convinto: “Possiamo evitare il consumo della gomma, cercando di essere più competitivi in accelerazione e in uscita dalle curve”

MotoGP: Quartararo: “Ho trovato qualcosa di speciale per la Yamaha”

Le fatiche di Fabio Quartararo sono finalmente giunte al termine e ora il francese potrà concedersi un attimo di relax in vista del round di Assen. Dopo il secondo posto nel GP della Catalogna, il francese è sceso in pista quest’oggi per il test del lunedì al Montmelò, dove il bilancio è stato positivo, tanto da chiudere a ridosso della vetta.

Abbiamo provato alcune componenti elettroniche, così come un nuovo assetto per Assen e le nuove gomme portate da Michelin – ha esordito - non ho compiuto molti giri, ma era importante valutare l’elettronica per capire come gestirla. Penso che abbiamo trovato qualcosa di speciale che aiuta a evitare il consumo delle gomme”.

Fabio entra quindi nel dettaglio.

Penso che in accelerazione possiamo essere più competitivi con gli pneumatici e allo stesso tempo ridurre il consumo in uscita dalla curve. Devo dire che questo test è stato molto impegnativo per me dopo la gara. Ho quindi bisogno di ricaricare le batterie per il prossimo GP”.

Uno dei temi è senza dubbio l’elettronica, come da lui espresso.

Per quanto riguarda l’elettronica non c’è stato nulla di speciale, anche se l’assetto mi ha dato delle risposte positive. L’assetto non va però a influire sulla prestazione della moto. Tra l’altro c’era anche la nuova gomma di Michelin, con una carcassa diversa all’anteriore. Ho utilizzato la media ed è stato importante, perché ho avvertito un minore movimento rispetto al solito. A me ha dato delle buone sensazioni, forse un po’ meno alle altre  Yamaha così come per qualche altro pilota (sorride)".

Il lavoro svolto da Quartararo non è sfuggito al  team ufficiale.

“Oggi sono venuti diverse volte nel mio box per capire che tipo di lavoro stessi facendo. È bello aver un confronto con loro. Onestamente questo fine settimana è stato impegnativo,. Ho ancora un po’ di liquido nel braccio, nei prossimi giorni non sarà più presente”.

Audio raccolto da Paolo Scalera

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti