Tu sei qui

Moto3, Camuffavano le gomme usate in prova: redarguiti i furbini di ieri

Lo stratagemma di alcuni team era chiaro: colorare di nero la scritta gialla Dunlop sul bordo, per confondere le idee sulla scelta di mescola utilizzata

Moto3: Camuffavano le gomme usate in prova: redarguiti i furbini di ieri

L'avvertimento è arrivato, tramite una mail inviata dall'organizzazione. I team che ieri hanno fatto i furbini - e non solo loro - non dovranno ripetersi più: l'idea di "camuffare" le gomme utilizzate in prova potrebbe essere efficace nei termini strategici del weekend, ma è ritenuta fuori dalle regole.

Un bel pennarello di color nero e via: facile coprire la scritta gialla Dunlop sul bordo della copertura. Lo stratagemma ha un chiaro obiettivo: confondere gli avversari. Effettuando passaggi molti veloci, il pilota con lo pneumatico dalla scritta scura, potrebbe trarre in inganno gli altri; l’idea che la gomma dura sia quella giusta per la gara, in grado di compiere più giri al limite, confonderebbe (questa il ragionamento dei furbini) la logica dei tecnici e dei rivali, inconsapevoli che, in realtà, le coperture usate fossero le soft, cioè, quelle contraddistinte da scritta gialla.

Una figuraccia rimediata, sicuramente evitabile. Questi giochetti, tuttavia, si erano giù visti anni orsono in Formula 1 ed in MotoGP con le Bridgestone. Pur di vincere, si è pronti a tutto, ma attenzione: tra il colpo di genio e l'essere colti in flagrante è un attimo.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti