Tu sei qui

Moto3, A Barcellona Rodirigo è in pole, 3° Arbolino

Tante cadute nelle qualifiche della Moto3, la spunta Rodrigo davanti a Ogura e Arbolino. 5° Canet, 9° Dalla Porta

Moto3: A Barcellona Rodirigo è in pole, 3° Arbolino

Le prime qualifiche del Montmelò parlano argentino con la pole position di Gabriel Rodrigo che ha assestato il suo cronometro sull’1.48.450

Il pilota Gresini è riuscito a beffare Ogura per soli 21 secondi. Il giapponese, che domani partirà dalla seconda posizione, era passato dal Q1.

Terzo tempo per Tony Arbolino che, dopo la pole e la vittoria del Mugello, si conferma competitivo e in linea con i grandi. Per lui è la settima prima fila in carriera e la quarta della stagione “Il weekend è partito male – ha detto Tony al Parco Chiuso - ho rotto leva del cambio e non ho reagito bene. Ieri sera ho lavorato tanto per mantenere la concentrazione. Prima fila importante, sarà una gara di gruppo ma sorpasso bene e sono pronto al 100%”.

Quarta posizione per Tatsuki Suzuki, passato anche lui dal Q1 aveva superato il “taglio” con il primo tempo.

Quinto tempo preziosissimo per il leader del mondiale Aron Canet, il più veloce della mattinata e il più tranquillo delle qualifiche: pochi rischi, nessun patema. Il pilota del team di Max Biaggi sembra davvero in forma. Quella di Canet è la prima moto “non Honda” dello schieramento. Dietro di lui Arenas (passato dalla Q1) e Lopez.

Ottavo tempo per Masia, il compagno di team di Andrea Migno non brilla in qualifica e partirà ancora più indietro a causa di una penalità per aver rallentato troppo durante le prove libre.

Scala quindi in ottava posizione il nono tempo di Lorenzo Dalla Porta, privato dell’ultimo time attack a causa di un contatto (con conseguente caduta) con Antonelli.

Chiude la top 10 McPhee, anonimo in queste Q2 così come Andrea Migno, undicesimo dopo un inizio di weekend difficilissimo e che ha portato il suo team a sostituire il motore della sua KTM.

Nessun tempo in qualifica per Nicolò Antonelli, il pilota SIC58 è caduto durante il primo giro lanciato in un contatto con Carlos Tatay (anche lui senza tempo) poi, tornato in pista per l’ultimo time attack è scivolato portando in terra, come detto prima, anche Lorenzo Dalla Porta. Oltre a questo, il pilota romagnolo verrà penalizzato di 12 posizioni per aver girato troppo lento durante le prove libere.

Tante difficoltà per gli altri italiani: Fenati, Vietti (caduto in un contatto con Kornfeil), Foggia e Rossi non hanno superato il taglio della Q1 e partiranno molto indietro nella gara di domani.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti