MotoGP, Iannone: “Essere altalenante fa parte del gioco”

A Barcellona l’Aprilia cala il tris, in azione con la RS-GP anche il collaudatore Bradley Smith al fianco di The Maniac e A. Espargarò

Share


Il percorso di crescita di Andrea Iannone in sella all’Aprilia prosegue. Nonostante le difficoltà incontrate in questa prima stagione, il pilota di Vasto non vuole arrendersi. Il prossimo round è quello di Barcellona, un tracciato che negli ultimi anni ha lasciato diverse amarezza all’alfiere della Casa di Noale.

Eppure Andrea cerca di stringere i denti, ancora di più dopo il 15° posto del Mugello: “I nostri weekend sono sempre piuttosto impegnativi, perché lavoriamo tanto cercando di provare soluzioni diverse – ha commentato Iannone - questo ci porta ad essere un po' altalenanti ma fa parte del gioco, ora l'obiettivo è quello di migliorare giorno dopo giorno. Ho il supporto della squadra e di Aprilia Racing  - ha aggiunto - so che tutti stanno dando il massimo per arrivare al livello che sappiamo di poter valere”.

In Spagna i riflettori non potranno poi che essere puntati su Aleix Espargarò, chiamato a brillare davanti al proprio pubblico dopo aver sfiorato la top ten nel GP d’Italia: “"Dopo il GP di casa per Aprilia arriva il GP di casa per me – ha commentato il 41 - il nostro primo obiettivo rimane come sempre la top ten. Un risultato che in gara mostriamo di meritare – ha aggiunto - alla domenica infatti mi sento veloce e riesco a tenere un buon passo, mentre qualche difficoltà la incontriamo in qualifica. Proprio per questo serve lavorare sulla costanza, arrivare in gara forti e con un buon passo, per giocare le nostre carte”.

Al Montmelò ci sarà addirittura una terza Aprilia. Come accaduto a Losail e Jerez, il collaudatore Bradley Smith ha risposto presente all’appello: “Per quanto mi riguarda sarà importante iniziare al lavorare da subito sul grip – ha sottolineato il pilota britannico - Barcellona è forse il peggiore circuito sotto questo punto di vista e rappresenta un gran banco prova per migliorare il comportamento della RS-GP. Sarà un lungo weekend, test post-gara compresi, ma sono felice di ritornare in sella con un programma così impegnativo”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti