SBK, Parla la FIM: ecco perché abbiamo penalizzato Rea

Lo Steward Panel spiega i motivi per cui Jonathan è stato ritenuto colpevole di avere fatto cadere Lowes e del ritardo nella decisione

Share


Il 3° posto di Jonathan Rea ieri è durato solo qualche ora, dopo avere festeggiato sul podio è arrivata la decisione dello Stewards Panel della FIM (l’organo competente, come in MotoGP, di decidere se ci siano stati violazioni del regolamento e di agire di conseguenza) di retrocederlo di una pozione e di farlo partire ultimo nella Superpole Race di oggi.

A cosa è stato dovuto questo ritardo? Lo ha spiegato la Federazione Motociclistica Internazionale con un comunicato ufficiale. La FIM, nella nota che riportiamo integralmente, ha motivato i motivi per cui non è stato possibile prendere una decisione prima e ha anche rivelato che la squadra Yamaha aveva sposto una protesta ufficiale contro Rea.

Per il 2019 sono cambiati i compiti della Direzione Gara del Mondiale Superbike. La Direzione di Gara è responsabile delle questioni operative, il Collegio lo Stewards Panel della FIM è responsabile dell'accertamento delle violazioni del regolamento e dell’emissione di sanzioni.

L'8 giugno 2019, durante l'ultimo giro dei Gara 1 del campionato World Superbike c'è stato un incidente alla curva 13 che ha coinvolto i piloti Jonathan Rea e Alex Lowes e che ha causato la caduta di Alex Lowes.

L'incidente è stato posto sotto investigazione e poco dopo è stata ricevuta una protesta contro Jonathan Rea. La parte protestante è stata informata che la questione era oggetto di indagine ma ha scelto di presentare una protesta ufficiale.

L'indagine ha richiesto allo Stewards Panel della FIM di parlare con entrambi i piloti per ascoltare il loro punto di vista su quanto successo. L’incontro con Alex Lowes è stato ritardato a causa della sua richiesta di assistenza medica. Inoltre, è stato necessario reperire ulteriori filmati video ed esaminarli per ottenere un quadro il più completo possibile di quanto successo.

Dato che la gara del campionato World Supersport 300 si stava svolgendo nello stesso momento, sia lo Stewards Panel della FIM che le risorse video della Direzione Gara erano impegnate in questo periodo. Pertanto, le riprese video aggiuntive hanno potuto essere ottenute solo in seguito.

Dopo aver interrogato entrambi i piloti e visionato tutti i filmati disponibili,lo Stewards Panel della FIM si è riunito per discutere l'incidente nel dettaglio e ha raggiunto la decisione unanime che l'incidente e la successiva caduta del pilota di Alex Lowes sono stati il risultato di una guida irresponsabile da parte di Jonathan Rea, secondo l'articolo 1.21.2 del regolamento FIM World Superbike, World Supersport e World Supersport 300 del 2019.

La sanzione comminata è considerata commisurata alla gravità dell'incidente”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti