Tu sei qui

SBK, Bautista: la FIM ha penalizzato più Rea che Rossi nel 2015

"Valentino pagò solo alla gara successiva,  Johnny è stato penalizzato sia in Gara 1 che nella Superpole Race. Barcellona? Punto su Rins”

SBK: Bautista: la FIM ha penalizzato più Rea che Rossi nel 2015

Alvaro Bautista sognava di fare bottino pieno a Jerez, invece le sue speranze sono svanite nel corso del secondo giro, quando una scivolata lo ha messo fuori dai giochi. Finisce quindi così il fine settimana del pilota spagnolo, che archivia la tappa di Jerez con le affermazioni di Gara 1 e nella Superpole  Race.

In fin dei conti sono umano – ha esordito sorridendo Alvaro – purtroppo ho perso l’anteriore in quel tratto e sono finito a terra. Sono cose che capitano. Peccato, dato che è accaduto nella gara di casa, ma è andata così. Non voglio pensarci più di tanto, anche perché questo weekend ho vinto due gare e alla fine sono comunque entusiasta”.

Possiamo quindi considerarlo un incidente di percorso?

“Di sicuro studierò quanto accaduto, anche se al momento le sensazioni sono sempre le stesse con la moto, ovvero ottime”.

Nonostante la caduta van der Mark ti ha fatto un bel regalo.

“Adesso il gap in Campionato è più o meno lo stesso che c’era prima di arrivare in Spagna. Alla fine mi è dispiaciuto per la bandiera rossa, senza di quella avrei portato a casa un punto. Invece non è stato possibile, dato che non ho potuto completare i due terzi di gara”.

Quella di oggi è la prima caduta con la Ducati in gara.

“Sì, anche se a dir la verità è la seconda che faccio in dieci giorni, dato che sono finito a terra anche a Misano. In quell’occasione però la pista non era in buone condizioni”.

Alvaro, cosa pensi della penalità inferta a Rea?

Io credo che la penalizzazione debba essere rivolta solo alla gara dove è stato commesso il fatto, senza pregiudicare quelle seguenti. Quello che hanno deciso con Johnny , ovvero farlo partire dal fondo dello schieramento nella Superpole Race, è come quanto accaduto a Rossi nel 2015 in Malesia. Se commetti un errore in una determinata gara, questo non deve poi ripercuotersi in quella seguente”.

Tra tutti i tracciati dove potevi sbagliare questo è il peggiore?

“Poteva essere peggio se Rea avesse vinto. Van der Mark questo weekend è stato molto veloce e ha meritato la vittoria. A parte ciò Il weekend rimane quindi positivo, anche perché la moto ha dimostrato di avere un grande potenziale. Inoltre c’erano tante persone a sostenermi. Sono davvero felice, dato che il 90% della gente era qua per me”.

Il prossimo round è Misano.

“È molto simile a Jerez come tracciato, abbiamo svolto due giorni di test la scorsa settimana, ma le condizioni non erano delle migliore. Laguna Seca? Ecco, quella potrebbe invece essere simile a Imola come pista. Penso infatti possa essere difficile per me”.

Sarai a Barcellona il prossimo weekend?

“No, non andrò”.

Chi è il favorito?

Rins. Secondo me la Suzuki sarà competitiva, dato che sfrutta bene le gomme, senza che si degradino”

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti