Tu sei qui

Moto3, Dalla Porta: "Ho provato la volata 1000 volte ma l'ho persa"

Lorenzo è secondo al Mugello "Non pensavo di essere così veloce. Siamo in lotta per il campionato, dimostrerò di essere il più forte”

Moto3: Dalla Porta: "Ho provato la volata 1000 volte ma l'ho persa"

È Lorenzo Dalla Porta lo sconfitto (sorridente) della Moto3 al Mugello. Il pilota toscano è stato beffato da Tony Arbolino in volata per soli 29 millesimi.

“Peccato, non mi è mancato nulla per vincere – ha detto il pilota del team Leopard – ho fatto solo un piccolo errore alla Bucine, ho staccato un po’ largo e mi sono subito accorto di essere uscito piano”.

Non sarebbe stato meglio uscire secondo dalla Bucine?

“No – ha continuato Dalla Porta - durante la gara tutte le volte che sono uscito primo dalla Bucine poi ho tagliato il traguardo nella stessa posizione. Ho provato 1000 volte, è andata bene 999. Ho fatto un errore, ci può stare”.

I 20 punti conquistati sul circuito di casa oggi sono comunque molto pesanti in ottica campionato. Lorenzo si trova in seconda posizione a tre punti dal leader Canet (settimo oggi in gara).

“Essere a tre punti da Canet è importante, sono in lotta per il campionato. Ora andiamo a Barcellona dove abbiamo fatto dei test la scorsa settimana e trovato l’assetto giusto. Può essere la pista giusta per il sorpasso”.

Hai fatto un grande sorpasso a pochi giri dalla fine, sempre alla Bucine. Ne hai passati 5 in un colpo solo.

“Io volevo passarne solo uno – ha detto Dalla Porta – ma hanno frenato tutti 20 metri prima del solito e per non rischiare un incidente mi sono dovuto buttare all’interno. Comunque, più in generale ho voluto sorpassare molto durante questa gara per rimediare subito ai parecchi errori che ho fatto”.

Qual è la causa di questi piccoli (ma molti) errori?

“Probabilmente la caduta di venerdì pomeriggio – ha detto Lorenzo – è stata una bella botta e ci ha fatto perdere un po’ di tempo. Non sapevo di poter essere così veloce e non sono riuscito a gestire questa velocità al meglio. Non ero preparato, anche quando mi sono trovato in testa non riuscivo ad andar via”.  

La moto quindi ti ha stupito questa mattina

“Assolutamente, sapevo di aver un buon potenziale perché in gara a Le Mans abbiamo fatto un buon passo in avanti in termini di assetto. Il team lavora tanto e devo ringraziare tutti. La vittoria arriverà, dimostreremo di essere i più forti”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti