Tu sei qui

Moto2, FP2 Mugello: Marini chiude in testa, battendo Luthi e Pasini

Luca conferma le prestazioni della prima sessione, prendendosi il venerdì del Mugello. Ottimo Bulega, che risale ed è 5°. Indietro Baldassarri, 18°

Moto2: FP2 Mugello: Marini chiude in testa, battendo Luthi e Pasini

Share


Luca Marini ha continuato nel pomeriggio sullo stesso percorso intrapreso nella mattinata del venerdì del Mugello. Il Maro ha infatti centrato il primo tempo di sessione, fermando il cronometro nell'ottimo riferimento di 1'51.986, e candidandosi a questo punto al ruolo di uomo da battere per il round toscano del mondiale Moto2.

Il pilota dello Sky Racing Team non è stato tuttavia l'unico a scendere sotto il muro del 1'52, condividendo questo primato con Thomas Luthi, ovvero un altro  top rider della categoria che può senza dubbio ritrovarsi a lottare per il podio del Mugello. I due sono stati separati da appena 8 millesimi di secondi sul traguardo, che sul rettilineo del Mugello equivalgono realmente a pochi cm di pista. Giusto per sottolineare quanto sia elevato in questo momento l'equilibrio di questa categoria, in cui basta un niente per ritrovarsi a remare a centro gruppo.

A completare il podio virtuale del venerdì c'è Mattia Pasini, a lungo in testa alla sessione ed in grado di chiudere a meno di due decimi dalla vetta, primo pilota a superare il muro del 1'52.  L'ormai, fortunatamente, ex-commentatore di lusso ha preceduto in classifica Marcel Schrotter ed il nostro Nicolo Bulega, che dopo aver sofferto durante la FP1 ha saputo far cambiare direzione al weekend centrando uno splendido piazzamento in top five in questa prima giornata di libere. Bulega ha dimezzato il distacco subito in mattinata e vista la progressione, potrebbe essere uno dei piloti da tenere d'occhio per la caccia alla pole di domani.

Buona prestazione anche per Jorge Martin, altro Rookie di lusso della categoria, che dopo aver brillato in mattinata è riuscito a ritoccare di quasi 7 decimi il proprio crono, confermandosi solido e in settima posizione provvisoria. Tutti i piloti sono riusciti a migliorare in questa sessione, tranne Alex Marquez, che in mattinata era riuscito a tenere testa a Marini e che nel pomeriggio è incappato in una scivolata senza conseguenze, non riuscendo però poi a sfruttare gli ultimi minuti della sessione per il classico time attack.

Hanno chiuso in top ten anche Enea Bastianini, che ha migliorato di oltre un secondo il proprio riferimento del mattino, e Fabio Di Giannantonio, che anche in FP1 si era mostrato particolarmente in forma al Mugello. I due Rookie hanno preceduto il veterano della Moto2, ovvero il coriaceo Simone Corsi, che ha portato in 11a posizione la Kalex del team Tasca.

E' andato avanti invece il momento non particolarmente brillante del leader del mondiale Lorenzo Baldassarri, che pur avendo ritoccato di quasi un secondo il crono del mattino, si è visto relegato alla 18a posizione provvisoria, un risultato non in linea ovviamente con le sue aspettative riguardo il Mugello. Guardando quanto fatto dal suo compagno Fernandez, viene spontaneo pensare che il team Pons stia faticando a trovare l'assetto ottimale per la Kalex sul tracciato toscano, ma non è da escludere che nel caso di Lorenzo ci sia anche qualche problemino alla spalla lussata a Le Mans a condizionare leggermente le sue prestazioni.

La lista dei piloti italiani impegnato al Mugello in Moto2 si chiude con la 22a posizione di Manzi in sella alla MV Agusta del Team Forward e la 26a di Marco Bezzecchi, che ancora non è riuscito a trovare la quadra in sella alla KTM gestita dal Tech3.

CLASSIFICA COMBINATA FP MOTO2 MUGELLO

Share

Articoli che potrebbero interessarti