Tu sei qui

SBK, Haslam: non riesco a fermare la moto, quando sono in scia è pericoloso

"Mi sto adattando, ma devo risolvere questo problema. Rea qui è fortissimo, ed io quando sono dietro a qualcuno ho paura di tamponarlo"

SBK: Haslam: non riesco a fermare la moto, quando sono in scia è pericoloso

Un solo podio, in Gara 2 a Phillip Island, quest'anno per Leon Haslam e la metà esatta dei punti del suo caposquadra, Jonathan Rea.
Una posizione che non è migliorata molto, per 'Pocket Rocket' con il quinto posto di Gara 1 ad Imola.

"Sono un po' frustrato, non riesco a fermare la moto. Anche ad Aragon ho avuto problemi ma qui sono anche andato fuori, ho fatto un dritto ed ed ho perso il contatto. Rea ferma la moto molto molto meglio di me, io sto adattando il mio stile, cerco di frenare prima in modo da far funzionare meglio il freno motore, ed anche se il passo è buono non è ancora sufficiente per il podio".

Esattamente quale è il problema?

"Anche quando freno prima il posteriore si alza e blocco l'anteriore. Finché solo da solo posso guidare, ma quando sono dietro a qualcuno è pericoloso. Per me il quinto posto è frustrante. Speriamo di migliorare in Gara 2".

Immaginiamo che tu stia subendo una gran pressione da parte del team.

"In realtà no. Non ho pressione, la mia qualifica è buona, è che la curva di apprendimento di questa moto è ripida, ma devo cambiare il mio stile di guida. Qualche punto di forza ce l'ho, sono contento del mio ritmo, ma Rea è più rapido nei cambi di direzione. Nel 2013 e 2014 sono già stato suo compagno di squadra e basti dire qui ad Imola ha vinto con la Honda".

Ti ha sorpreso che sia riuscito a battere Bautista?

"Forse la conoscenza del circuito ha giocato un po', ma anche il circuito ha fatto la sua parte. Imola inoltre è un circuito molto fisico. Alvaro nelle parti veloci si avvantaggiava, ma forse qui se non si fosse ritirato sarebbe comunque andato più forte Chaz Davies. Aveva un buon ritmo".


 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti