Tu sei qui

SBK, SS600: Krummenacher beffa De Rosa e Caricasulo ad Assen

Prime prove libere della 600 con lo svizzero e la R6 del team Evan Bros in vetta, più veloce della MV e del compagno di squadra

SBK: SS600: Krummenacher beffa De Rosa e Caricasulo ad Assen

Randy Krummenacher è in palla e la Yamaha Evan Bros la moto da battere. Dopo aver vinto ad Aragon, lo svizzero numero 21 inizia bene il weekend olandese, segnando il miglior tempo al Van Drenthe in 1'38”996 con la R6 giallo-blu dotata di gomme intagliate Pirelli.

Diciassette passaggi completati da Randy, qualcuno in più compiuto da Raf De Rosa, forte con la MV Agusta 675, ferma a 111 millesimi di gap. Il napoletano - sul podio in Spagna - vuole anche di più ad Assen: provare a vincere. Anche Federico Carisulo vuole farcela ed il suo terzo tempo lo conferma. In questa fase della stagione le quattro cilindri della squadra italiana sono le più complete in ogni condizione, specialmente nel freddo di settimana scorsa e nel gelo olandese. Le posizione delle prove rispecchiano i risultati della corsa al Motorland.

Pronte all’attacco le due Ninja Puccetti, con Mahias ed Okubo intorno al mezzo secondo di ritardo da Krummenator. Le Kawasaki sono ancora ottime moto, in attesa da parte dei team di un nuovo modello stradale da omologare che non sia la recente versione 636.

Il cugino di Maverick Vinales - Isaac - precede il poleman di Aragon, l’austriaco Gradinger. Dopo arrivano Cluzel, Badovini, Smith e Perolari, piloti in grado di lottare per il podio ed anche di più. Honda dodicesima con l’estone Soomer, piloti di casa Tessels e Van Straalen a centro gruppo, Federico Fuligni sedicesimo con la seconda MV.

Il nipote di Wil Hartog - Robert - ha il diciannovesimo crono, Van Sikkelerus il ventunesimo: loro dovrebbero conoscere i segreti della pista, teoricamente. Alfonso Coppola è ventitreesimo, fatica ancora Maria Herrera, inserita tra gli ultimi della lista.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti