Tu sei qui

Moto2, Doppietta Dynavolt in FP1: Schrotter svetta su Luthi, quarto Marini

Buon ritorno in pista per Pasini, decimo davanti a Bastianini. Bandiera rossa a tre minuti dalla fine della sessione per la violenta caduta di Cardelus

Moto2: Doppietta Dynavolt in FP1: Schrotter svetta su Luthi, quarto Marini

Un tandem perfetto quello del Team Dynavolt, che ha piazzato in prima e seconda posizione i suoi due alfieri nella FP1 di Austin. Marcel Schrotter ha infatti avuto la meglio sul proprio compagno di Team Thomas Luthi. Il tedesco è riuscito a distaccare il proprio compagno, fino alla scorsa stagione in MotoGP al fianco di Morbidelli, di quasi mezzo secondo e soprattutto segnando alla prima uscita in pista un tempo di oltre un secondo più rapido rispetto a quello segnato nel 2018 da Oliveira, il pilota più veloce nella FP1 della passata stagione.

La nuova formula della Moto2 sfrutta dunque il grande vantaggio di cavalli e allungo del tre cilindri Triumph, consentendo immediatamente di limare i riferimenti anche su tracciati ostici come questo di Austin. Il duo della squadra tedesca ha avuto la meglio di Navarro, unico pilota Speed Up in top ten e come al solito vera spina del fianco per le armate Kalex e KTM.

Anche in questa circostanza infatti il dominio della Kalex nella categoria di mezzo è apparso lampante, con ben 8 moto nei primi dieci posti e i soli Navarro e Binder ad interrompere il dominio strappando un terzo ed un nono posto in una classifica che altrimenti potrebbe sembrare quella di un monomarca.

Guardando il resto della classifica, è un ottimo segnale il quarto posto di Luca Marini, che sembra aver finalmente risolto i problemi legati alla riabilitazione per l'operazione subita alla spalla a fine 2018. Il pilota del Team SKY era stato costantemente tra i più veloci durante i test invernali, e la voglia di lottare per il podio non può che essere alimentata da questa sessione così positiva. 

Come davvero positivo è stato il ritorno in sella di Mattia Pasini. Il pilota romagnolo è stato richiamato all'ultimo secondo per sostituire l'infortunato Augusto Fernandez nel Team Pons, andando a formale una coppia tutta italiana con Lorenzo Baldassari, vincitore delle prime due tappe della stagione ed oggi 14°. Pasini ha avuto la meglio anche su Enea Bastianini, 11° e molto solido in questa sua prima esperienza sul tracciato texano in sella alla Moto2. 

Da segnalare la buona prestazione della MV Agusta, che ha piazzato Aegerter in dodicesima piazza lasciando intravedere i primi incoraggianti segnali di luce sulla stagione del grande ritorno per la Casa varesina nel mondiale in Moto2. Orfana di Stefano Manzi, la squadra ha portato ad Austin il giovanissimo Ruiu, che ha chiuso la prima sessione al 29° posto. La categoria cadetta non è mai gentile con i Rookie. 

Scorrendo la classifica per osservare le prestazioni di tutti gli italiani, troviamo un buon Andrea Locatelli in 13a posizione, mentre Fabio Di Giannantonio ha chiuso al 16° posto. Il pilota romano era stato vittima di un problema muscolare durante la gara in Argentina, che lo aveva costretto al ritiro. 21a piazza per Marco Bezzecchi, ancora alle prese con una versione 2019 del telaio KTM che continua a non adattarsi perfettamente al nuovo motore Triumph, come testimoniano anche le prestazioni degli altri due rookie Martin e Oettl, rispettivamente 24° e 25°. 

AGGIORNAMENTO SUI PILOTI DEL TEAM ANGEL NIETO

La sessione è stata interrotta quando mancavano tre minuti alla fine per un brutto incidente occorso a Xavi Cardelus. Per fortuna sembra che non ci siano state conseguenze fisiche per il pilota del Team Angel Nieto, che poco dopo la sua caduta si è visto raggiungere in infermeria anche da Jake Dixon, suo compagno di squadra. Decisamente una sessione da dimenticare per la squadra gestita da Gino Borsoi.

CLASSIFICA MOTO2 FP1 AUSTIN

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti