Tu sei qui

SBK, Bautista: "La Ducati mi fa dimenticare tutte le altre moto"

Alvaro sempre più a suo agio: "la Panigale V4 sta diventando 'mia', ogni volta è più facile. Il bagnato è un'incognita, spero in un turno sotto l'acqua"

SBK: Bautista: "La Ducati mi fa dimenticare tutte le altre moto"

Ormai non è più una sorpresa vedere Alvaro Bautista e la Ducati Panigale V4R davanti a tutti, l’unica curiosità è sapere quale sarà il distacco degli avversari. La tradizione si è ripetuta anche nella prima giornata di prove di Aragon, dove un paio di settimane fa lo spagnolo e la sua squadra hanno effettuato dei test.

Agli altri non resta che rimboccarsi le maniche e cercare di colmare il gap, se non vorranno, ancora una volta, ritrovarsi a lottare per il secondo posto.

Iniziare il fine settimana così è sempre molto bello - sorride Alvaro -  Gara dopo gara diventa sempre più facile trovare le giuste sensazioni in sella, ora salgo sulla Ducati e mi sento alla grande, sta diventando la mia moto e i ricordi delle altre stanno scomparendo”.

Parole che sembrano una minaccia per gli avversari, perché significa che Bautista ha ancora margine di miglioramento.

I test che abbiamo fatto qui mi sono serviti soprattutto a conoscere meglio la moto - sottolinea - perché nel fine settimana di gara non puoi fare grandi cambiamenti. in quei due giorni ho potuto stravolgere la moto per raccogliere dati e capirla meglio”.

Questo, però, non significa che Alvaro abbia messo sottosopra la moto per la gara.

In verità l’assetto è uguale a quello usato in Australia e Thailandia - ride - Cambiamo solo piccoli dettagli. Oggi ho provato delle gomme diverse, ma non ho trovato una grande differenza rispetto alle standard. Sono comunque contento del lavoro fatto da Pirelli, perché cercano sempre di migliorare e portano nuovi pneumatici a ogni gara”.

Rea spera che i valori in campo cambino quando si arriverà su piste vecchio stampo, come ad esempio Imola. Lo spagnolo, però, non sembra troppo preoccupato di quell’incognita.

Non so, sarà tutto nuovo per me - taglia corto - Per ora la nostra moto sta funzionando bene e cercherò di ottenere il massimo su ogni pista e risolvere i problemi se ci saranno. Non so cosa dovrò aspettarmi”.

Un altro punto interrogativo sono le prestazioni della Ducati sul bagnato.

Non ho mai guidato sul bagnato con questa moto, dovrò imparare - osserva Alvaro - Di più non posso dire, ma mi piacerebbe fare delle prove con la pioggia per capire qualcosa piuttosto che dovere affrontare quelle condizioni direttamente in gara”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti