Tu sei qui

Moto2, FP3: Remy Gardner svetta, paura per Fernandez

Marini 2°, dopo l'australiano. Augusto è stato trasportato al centro medico con radio ed ulna rotti Successivamente viene trasferito all'ospedale di Santiago. 

Moto2: FP3: Remy Gardner svetta, paura per Fernandez

Abbiamo visto tanti errori e qualche brutta caduta nel terzo turno di prove libere della classe Moto2.

Marcel Schrotter è scivolato malamente nei primi minuti, ma peggio è andata ad Augusto Fernandez, sbalzato dalla sua Kalex numero 40, che lo ha sparato in aria senza preavviso: lo spagnolo ha provato a rimanere in sella, invano. La caduta ha ricordato la classica dinamica offerta dalle rabbiose 500 due tempi, che non perdonavano eventuali errori.

Mentre il pilota del team Pons veniva trasportato al centro medico - per lui una sospetta frattura del polso sinistro ma pilota ritenuto complessivamente fuori pericolo - si sono consumati gli ultimi minuti della sessione, dominati da Remy Gardner.

L’australiano - figlio dell’ex iridato della mezzo litro, Wayne - ha guidato in continua derapata la sua Kalex motorizzata Triumph, evidenziando i tanti progressi compiuti dal suo esordio nella middle class ad oggi. Il tempo di 1?42"815 lo colloca come candidato al podio, specialmente se la pista continuerà a rimanere scivolosa come l'hanno trovata i piloti ieri.

Ad un soffio da Gardner, Luca Marini, numero 10 del team Sky VR46:bel turno, anche se la strategia nelle qualifiche di oggi sarà fondamentale per me” ha detto il fratello di Valentino a fine sessione. Luca vuole fare meglio di quanto mostrato in Qatar, la spalla offesa sta migliorando, il passo delle prove lo fa entrare tra i favoriti del weekend di Termas.

Come a Losail, anche in Argentina Thomas Luthi è tra i protagonisti. Terzo tempo per lo svizzero e tris Kalex in una ipotetica prima fila.

La Speed Up di Navarro è quarta, miglior KTM nella lista quinta, grazie al campione del mondo Moto3, Jorge Martin. Una curiosità: il garage del team Ajo non è stato aperto per diverse minuti dall’inizio delle prove, con la saracinesca bloccata e tutti quanti bloccati all’interno del box arancione.

Bulega è a suo agio con la Moto2 ed il sesto tempo lo dimostra, perché Nicolò ha fatto meglio dei più esperti Alex Marquez e Sam Lowes. Brad Binder - che corre inseguendo il titolo - appena prima di Fabio Di Giannantonio, altro rookie arrembante.

Il team Dynavolt ha ripristinato la moto di Schrotter, ed il tedesco entra nella Q2. Ci riesce anche Lorenzo Baldassarri, quattordicesimo. Dopo il vincitore del Qatar, tutti in Q1: Bastianini è diciassettesimo, Corsi diciannovesimo, Manzi ventitreesimo, Bezzecchi ventisettesimo.

A turno concluso, gli aggiornamenti riguardanti Fernandez: Augusto ha rimediato la frattura di ulna e radio, lo staff del circuito ha optato per il trasferimento presso il vicino ospedale di Santiago.

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti