Tu sei qui

MotoGP, Caso Ducati: la FIM deciderà prima del GP di Argentina

La Federazione ha comunicato che la Corte di Appello si pronuncerà sulla regolarità del 'cucchiaio' prima della prossima gara

MotoGP: Caso Ducati: la FIM deciderà prima del GP di Argentina

Prima del GP di Argentina, in programma il 31 marzo, si avrà la decisione della Corte d’Appello della FIM sulla protesta dei team Aprilia, Honda, KTM e Suzuki contro il ‘cucchiaio’ utilizzato in gara in Qatar dalla Ducati.

A comunicarlo è stata la stessa Federazione Motociclistica Internazionale attraverso una nota ufficiale che riportiamo di seguito.

Dopo la gara della MotoGP del Gran Premio VisitQatar  del 10 marzo, lo Stewards Panel della FIM  composto da Freddy Spencer (IRTA-USA), Bill Cumbow (FIM-USA) e Ralf Bohnhorst (FIM-GER) ha ricevuto una protesta da parte di Aprilia Racing Team Gresini, Red Bull KTM Factory Racing, Repsol Honda Team e Team Suzuki Ecstar.

Le protesta riguardava il dispositivo aerodinamico applicato sul forcellone delle moto Ducati guidate da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Team Mission Winnow Ducati) e Jack Miller (Alma Pramac Racing).

Lo Stewards Panel ha respinto respinto il reclamo. I team hanno presentato quindi un appello all'Appeal Steward della FIMI Stuart Higgs (GBR) e un secondo appello allo Steward Cesario Samarita (PHI), nominato dalla Federazione Motociclistica del Qatar (QMMF).

Ai sensi dell'articolo 3.3.3.2 del Regolamento,  gli Appeal Steward della FIM hanno deferito il caso alla Corte d’Appello della MotoGP.

La Corte d'appello del MotoGP è composta da tre giudici appartenenti alla Commissione Internazionale dei Giudici della FIM.  A breve sarà organizzata un'audizione con i rappresentanti delle squadre interessate. La decisione della Corte d'appello del MotoGP sarà annunciata prima del Gran Premio di Argentina, in programma il 31 marzo.

I risultati del Gran Premio del Qatar sono congelati, in attesa della decisione finale della Corte d’Appello della MotoGP.

La FIM non formulerà ulteriori commenti in questo momento.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti