Tu sei qui

MotoE, De Angelis: abbiamo registrato tempi impensabili

Ad Alex piace la nuova avventura elettrica e durante i test di Jerez si è divertito: "nessuno si aspettava queste prestazioni di tutto rispetto"

MotoE: De Angelis: abbiamo registrato tempi impensabili

Si potrebbe pensare che, tra tutti i piloti iscritti alla nuova classe MotoE, il più esperto si chiami Sete Gibernau.

In realtà no: sicuramente lo spagnolo con i suoi 46 anni è il meno giovane del gruppo (per non dire il più anziano) ed il più esperto è, in effetti, Alex De Angelis, se consideriamo le moto guidate le categorie alle quali abbia il sammarinese partecipato. 125, 250, MotoGP, SBK e Moto2. Cosa manca di importante? La nuova avventura completa il curriculum di De Angelis.

A Jerez per i test collegiali, Alex si è divertito in sella alla Ego Energica, la moto a disposizione dei corridori iscritti al FIM Enel MotoE World Cup, il primo mondiale elettrico a due ruote.

Giornata spettacolare, davvero - ha detto De Angelis - innanzitutto, mi sono divertito, trovandomi molto bene con la moto. Credo che nessuno si aspettasse tempi di tutto rispetto come quelli registrati oggi, tempi impensabili. Nonostante un anno di stop, sono ancora competitivo e questa è una bella notizia per me”.

Alla fine della sessione spagnola, Alex ha concluso con un quinto tempo, a circa sei decimi dal leader Granado. La sensibilità di De Angelis ha già individuato i punti da migliorare per andare ancora più forte.

“Abbiamo già capito tante cose di questa moto. C’è tanta differenza nei tratti veloci e quelli lenti, per fortuna Jerez è un tracciato misto, nel quale fare una esperienza a 360 gradi. Ora, da qui in poi, lavoreremo sul set up, per vedere come la Energica possa rispondere alle modifiche apportate. É bello lavorare con i ragazzi del team, siamo tutti affiatati malgrado quella di oggi fosse solo la seconda uscita per la nuova classe MotoE”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti