Tu sei qui

MotoGP, Neanche una caduta ferma Marquez: 1° in FP3

Rossi manca il passaggio in Q2, mentre Bagnaia si è migliorato ma ha chiuso 14°. Brutta caduta per Lorenzo, portato al centro medico. Correrà regolarmente

MotoGP: Neanche una caduta ferma Marquez: 1° in FP3

Come ampiamente previsto alla vigilia, pochi piloti sono stati in grado nella FP3 di migliorare i riferimenti segnati durante la prima giornata di libere, lasciando praticamente immutata la lista di piloti che si sono guadagnati l'accesso diretto alla Q1. Le condizioni si sono rivelate peggiori rispetto a quelle del venerdì, con un forte vento a battere la pista che ha reso quasi impossibile essere più veloci rispetto a ieri. 

Eppure questa terza sessione di libere ha regalato più di un sussulto. Il primo è senza dubbio arrivato da Jorge Lorenzo, uno dei piloti che puntava a fare il miracolo per entrare in Q2. Lo spagnolo stava percorrendo il primo giro di pista della sessione, quando è stata sbalzato dalla propria Honda con un High Side che non sembrava essere troppo violento.

Invece l'impatto con l'asfalto è stato piuttosto duro per il maiorchino, che nonostante si sia immediatamente alzato ha dovuto togliere la tuta prima del tempo. Lorenzo si è prima recato in clinica mobile (leggi QUI le dichiarazioni) e successivamente al centro medico, dove dopo una serie di esami non è stata tuttavia diagnosticata alcuna frattura, ma solo una violenta contusione dorsale. Lo spagnolo dovrebbe rientrare in pista in FP4 regolarmente. 

LA CADUTA DI MARC MARQUEZ IN FP3

Dopo pochi istanti è stato poi il turno di Marquez di movimentare la giornata dei meccanici del box HRC. Il campione del mondo è infatti andato largo alla curva n°14, mettendo la gomma anteriore all'esterno del cordolo. Gli è bastato pinzare leggermente per vedere l'anteriore della sua RCV chiudersi con violenza, senza lasciargli alcuna possibilità di compiere uno dei suoi ormai celebri salvataggi.  Dopo pochi minuti, Marquez è però rientrato ai box, riuscendo anche oggi a confermarsi il più veloce in pista con il tempo di 1'54'677, ben lontano dal tempo di ieri in FP2 ma sufficiente per mettere ancora in riga tutti gli avversari. 

In questa sessione ha brillato la stella di Pecco Bagnaia, uno dei pochi a riuscire nell'impresa di migliorarsi. L'italiano si è fermato oggi a meno di un decimo da Marquez ed è probabile che abbia voglia di stupire in Q1, soffiando magari l'ingresso alla fase finale delle qualifiche proprio al suo amico e mentore Valentino Rossi, oggi quarto e non in grado di agguantare l'accesso diretto alla Q2. Adesso a Valentino toccherà affilare le armi e cercare di battere una concorrenza più che agguerrita in Q1. Tra i due si è anche inserito Pol Espargarò, terzo nella sessione odierna.

Nessun altro pilota ha migliorato il tempo segnato in FP2, tranne il portoghese Oliveira in sella alla KTM del Tech3, pertanto i dieci piloti che hanno guadagnato l'accesso diretto alla Q2 sono gli stessi che hanno occupato le prime dieci posizioni al termine della prima giornata di libere in Qatar.

Sessione opaca anche per Andrea Iannone, che al contrario del suo compagno di team Aleix Espargarò, ha mancato l'accesso diretto in Q2 con l'Aprilia su un tracciato che in passato l'ha visto spesso protagonista sia negli anni in Ducati che in quelli in Suzuki. The Maniac dovrà tentare il tutto per tutto nella Q1.

CLASSIFICA FP3 COMBINATA GRAN PREMIO QATAR
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti