Tu sei qui

ELF CIV 2019: coltivando i prossimi Bagnaia, Morbidelli e Petrucci

Articolato in sei round, da Misano a Vallelunga. Dal progetto Talenti Azzurri, tanti i giovanissimi che possono ripercorrere le orme di Pecco, Franco e Danilo

News: ELF CIV 2019: coltivando i prossimi Bagnaia, Morbidelli e Petrucci

La presentazione dell’Elf CIV si è tenuta oggi a Milano, al Deus Ex Machina, un locale che ospita spesso e volentieri eventi motociclistici. Tutto è pronto per l’edizione 2019, un vero e proprio serbatoio di piloti in erba da lanciare nei campionati internazionali e corridori già esperti, che alzano il livello della competizione in pista.

Articolato su sei round nei circuiti di Misano, Mugello, Imola e Vallelunga, la prima tappa sarà in Romagna nel weekend del 30 e 31 marzo e doppio appuntamento per tutte le 5 cassi in gara. Fine delle ostilità il 5 e 6 ottobre al Piero Taruffi a Campagnano, non distante da Roma.

Simone Folgori, event manager del CIV, spiega quali sono gli obiettivi inerenti a questa stagione: “abbiamo fatto tanti passi in avanti dal nostro inizio. Questo è un lavoro decennale che procede senza sosta: se pensiamo all’anno 2008, sul tetto del mondo avevamo Rossi in MotoGP e Simoncelli in 250, ma sotto non c’era ricambio. Ecco perché ci siamo rimboccati le maniche con la voglia di far crescere giovanissimi piloti azzurri che possano col tempo diventare veri professionisti”.

Nella Moto3 ci sarà l'esordio di 4 team mondiali: Sky VR46 Junior, Angel Nieto Team, EGR TM Racing e Leopard, formazioni che aumenteranno il livello della competizione della categoria. Questo ingresso evidenzia come il campionato sia interessante per squadre titolate nelle manifestazioni internazionali

Il progetto Talenti Azzurri, infatti, coinvolge 90 atleti che vengono aiutati dal punto di vista economico - grazie a borse di studio dedicate - e tecnico, mettendo a disposizione di ogni pilota mezzi e personale qualificato.

Per fare giusto due esempi di ragazzi coltivati da Talenti Azzurri, ecco i due campioni del mondo Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia, entrambi in MotoGP. Il pilota Yamaha e quello Ducati hanno mosso i primi passi agonistici con la federazione ed ora sono tra i top rider del Motomondiale. A loro va aggiunto Danilo Petrucci, che quest’anno affianca Dovizioso con la Desmosedici ufficiale. 

Volete altri nomi lanciati da Talenti Azzurri? Romano Fenati, Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio, Celestino Vietti, Dennis Foggia, Nicolò Antonelli, Stefano Nepa e Kevin Zannoni. 

Il montepremi complessivo del campionato è di 150000 euro, una cifra raccolta grazie alla tante partnership tra l’organizzazione e gli sponsor coinvolti nel CIV 2019. La presenza di pubblico per ogni round del calendario scorso supera quota 8500 unità e si attesta a quelle di altri campionati nazionali in Europa.

Marzio Leoncini lavora con passione al progetto Talenti Azzurri e ci spiega quanto sia bello ed impegnativo occuparsi dei giovanissimi piloti italiani:la filosofia FMI è di fornire le basi ai ragazzi per diventare in futuro dei campioni con la moto. Prendiamo i bambini di 8 anni sino al professionismo, a circa 17 anni. Supportiamo economicamente e logisticamente ogni atleta, stando attenti anche al loro rendimento scolastico e seguendo l’aspetto educativo e della famiglia. Talvolta i ragazzini sono caricati eccessivamente di responsabilità da parte dei genitori, noi stiamo attenti a tutto, facendo capire ad ognuno che l’aspetto ludico è fondamentale”.

Per i migliori, il professionismo arriva e Leoncini auspica un futuro per i nostri colori ancora più roseo: “l’aiuto dei nostri coach rende possibile il salto di qualità - continua Leoncini - Se pensiamo che Bagnaia, Morbidelli e Petrucci lassù, ci sentiamo orgogliosi e soddisfatti, Ritengo il vivaio italiano ad un livello altissimo, ecco perché dico che siamo l’eccellenza del motociclismo, anche più della Spagna? A quando i prossimi Pecco, Franco e Danilo? Ne abbiamo tanti nel gruppo, abbiamo diversi nomi candidati a diventare i campioni del futuro”.

Qualche altro dato per comprendere meglio il lavoro della Federazione. Oltre 600 i ragazzi per la prima volta sulla minimoto nel 2018; Scuola federale per ragazzi dai 6 anni di età. 30 piloti dalla MiniGP al mondiale Moto3 e Supersport 300. Oltre 20 giorni di raduni riservati e due appuntamenti al ranch di Valentino Rossi. 

Nella classe premoto3 ci sarà il monomotore Yamaha ed in minimoto fornitura gratuita del motore Beast Engines. quattordici industrie coinvolte nella partnership con il campionato.

I sei round del CIV 2019 saranno trasmessi da Sky HD, canale 208. 

Calendario ELF CIV 2019: 
Round 1: 30-31 marzo, Misano World Circuit “Marco Simoncelli” 
Round 2: 27-28 aprile, Autodromo Internazionale del Mugello 
Round 3: 29-30 giugno, Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola 
Round 4: 27-28 luglio, Misano World Circuit “Marco Simoncelli” 
Round 5: 21-22 settembre, Autodromo Internazionale del Mugello 
Round 6: 5-6 ottobre, Autodromo Vallelunga “Piero Taruffi” 

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti