Tu sei qui

SBK, Melandri: “I tempi non li guardo, penso solo alle sensazioni”

Marco: “Al momento non ho il passo per vincere, ma la fiducia c’è. Le gare si decidono soltanto dopo la bandiera a scacchi”

SBK: Melandri: “I tempi non li guardo, penso solo alle sensazioni”


La sua Yamaha è quella più veloce sulla pista di Phillip Island nell’ultima giornata di test. Stiamo parlando della R1 di Marco Melandri, autore del quinto crono a circa mezzo secondo dalla vetta. Nonostante il cronometro, il ravennate cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, mostrando ottimismo.

“Devo dire che è stata una buona giornata, dato che siamo riusciti a prendere una strada interessante – ha esordito Marco – al pomeriggio abbiamo provato a cambiare alcune cose che non hanno funzionato al mattino e ora serve solo mettere insieme il meglio di ciò che abbiamo analizzato”.

Ieri hai sottolineato che la Yamaha era troppo nervosa. È ancora uguale la situazione?

“L’anteriore è migliorato, ma c’è qualche problema al posteriore. Vediamo quindi come comportarci, proseguendo a piccoli passi. Fino ad oggi abbiamo lavorato sulle sensazioni, piuttosto che guardare numeri e tempi, e credo sia stata la scelta corretta riguardo come muoverci”.

Anche tu hai svolto il long run. Qual è il bilancio in vista del weekend?

Ho svolto anch’io alcuni giri. Sarà una gara difficile e più lenta, dato che la gestione delle gomme sarà determinante. Al momento non ho il passo per vincere, ma le sensazioni sono buone, anche perché nel mondo delle corse le gare finiscono sotto la bandiera a scacchi, quindi vedremo”.  

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti