Tu sei qui

SBK, Camier: "Abbiamo ampi margini di miglioramento"

Leon spiega: "Non sarà facile crescere subito, ma sono fiducioso. E' tutto nuovo sia per me che per la squadra, dobbiamo continuare a lavorare"

SBK: Camier: "Abbiamo ampi margini di miglioramento"

Non è mai facile portare a battesimo una nuova moto, ed in casa Honda se ne sta avendo una dimostrazione. Dopo la presentazione di ieri infatti il team Moriwaki Althea ha avuto oggi il primo confronto con il resto della griglia, ed il risultato ha confermato che il lavoro da fare non manca. Leon Camier è stato come prevedibile il migliore, non riuscendo però ad andare oltre l’undicesima piazza a più di un secondo e mezzo dal leader Bautista.

L’inglese dal canto suo non si demoralizza, conscio del tanto lavoro da fare, e analizza con lucidità la situazione.

“Ci sono alcune zone in cui dobbiamo sicuramente migliorare – spiega Leon – ed anche se non abbiamo tante cose da provare sono sicuro che possiamo progredire. Un aspetto su cui siamo cresciuti è l’elettronica, cosa importante dato che non avevamo dati precedenti da cui partire e su cui lavorare”.

Senza dubbio il margine di crescita è ampio. Il numero 2 sa di avere alle spalle una casa come Honda, che sicuramente correrà ai ripari per regalare a lui ed al compagno Kiyonari un mezzo con cui puntare in alto.

“Ci sono punti forti e punti deboli, ma su questa moto ci sono sicuramente tantissimi aspetti dove è possibile migliorare, anche se non è facile farlo subito. Occorre considerare che è tutto nuovo, sia la moto che il team, quindi non bisogna demoralizzarsi e continuare a lavorare”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti