Tu sei qui

MotoGP, Rins e Mir: ecco la nostra nuova Suzuki GSX-RR

VIDEO. I due piloti spagnoli svelano sul web la moto 2019 ed Alex promette: "in questa stagione voglio una vittoria"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Suzuki ha deciso di mostrare la nuova GSX-RR che correrà nel 2019 in MotoGP sul web. Una presentazione virtuale, in cui sono stati i due piloti Alex Rins e Joan Mir a fare da presentatori e a togliere il velo dalla moto.

Ad Hamamatsu hanno continuato lungo il filo della tradizione del nuovo anno non presenta rivoluzioni, neanche sul profilo meramente estetico. “Io spero che abbia più velocità e migliore in frenata”, i desideri di Rins che nel finale dello scorso anno ha dimostrato di potere stare con i migliori della categoria.

Sarà lui la punta di Suzuki e Alex non vuole deludere la fiducia. “Voglio continuare a fare esperienza e migliorare i miei risultati, quindi mi piacerebbe cercare di vincere una gara” dichiara.

Mir, da debuttante, ha molta meno pressione: “l’importante per me sarà imparare e migliorare le mie prestazioni gara dopo gara”.

Del resto il team di Brivio, fin da Vinales, ha già dimostrato di sapere fare crescere i giovani piloti e la GSX-RR è una moto che si sta avvicinando alla sua maturità.

È il technical manager Ken Kawauchi a entrare più nel dettaglio sulle novità della GSX-RR: “abbiamo sviluppato un nuovo motore e un nuovo telaio, inoltre abbiamo migliorato elettronica e aerodinamica. Lo abbiamo fatto seguendo la filosofia di Suzuki, cioè non distruggendo per ricostruire da zero ma continuando a costruire passo dopo passo sulla base raggiunta. Per noi la guidabilità è irrinunciabile, partendo da quell’aspetto abbiamo cercato di migliorare in ogni area senza compromettere il bilanciamento generale.

Il team manager Davide Brivio si mostra fiducioso: “stiamo per iniziare una stagione interessante. L’anno scorso abbiamo sorpreso tutti con i nostri progressi e con un rapido ritorno sul podio. È molto importante avere ancora con noi Alex Rins per provare a migliorare le prestazioni della squadra. Ha la freschezza mentale dei giovani, ma anche la consistenza e la saggezza acquistare nelle scorse due stagioni. Ha già dimostrato il suo talento e ora lavoreremo sodo per fare il prossimo passo con lui”.

In più, cominciamo un nuovo progetto con Joan Mir, che farà il suo debutto in classe regina - continua Brivio - Questa è la terza volta per noi con un rookie in squadra e continueremo a lavorare sodo per continuare il trend positivo raggiunto con gli altri giovani piloti. Crediamo fortemente che abbia un grande talento e tocca al team permettergli di esprimere tutto il suo potenziale sulla GSX-RR”.

Ora è tutta nelle mani di Rins e Mir, che hanno un solo dubbio: “dare un nome alla nostra moto? Non ci abbiamo ancora pensato, ma qualcosa ci inventeremo” promettono.

Intanto da mercoledì i due saranno impegnati nei primi test dell’anno a Sepang, per dimostrare che la GSX-RR oltre a essere bella è anche veloce.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti