Tu sei qui

SBK, Test Jerez: la Panigale V4 a due punte contro il missile Rea

Mercoledì e giovedì il primo appuntamento del nuovo anno solare, presenti tutti i team tranne la Honda, che si affiderà al solo Delbianco

SBK: Test Jerez: la Panigale V4 a due punte contro il missile Rea

 La campanella è pronta a suonare, perché mercoledì e giovedì la Superbike sarà in pista per il primo test del nuovo anno solare. Riflettori puntati sul tracciato di Jerez, che per l’occasione vedrà in azione tutti i team partecipanti al Campionato. Si tratterà di un appuntamento inedito, dal momento che lo scorso novembre hanno risposto all’appello soltanto Kawasaki, Ducati e Yamaha.

In quell’occasione Johnny Rea si rivelò incontenibile, a tal punto da siglare il crono di 1’38”713, addirittura meglio del record realizzato in gara da Jorge Lorenzo con la Yamaha nel 2015. Un segnale che la concorrenza e il suoi compagno Leon Haslam hanno ricevuto in modo forte e chiaro e adesso toccherà loro il compito di rispondere.

È il caso della Ducati di Chaz Davies. Due mesi fa il pilota gallese non era ancora al top della forma, a causa del recupero dall’infortunio di cui è stato vittima, il lungo inverno gli ha però consentito di ricaricare le batterie ed essere pronto al confronto con il rivale di sempre. A Jerez capiremo infatti a che livello sarà arrivata la crescita della Panigale V4, che al debutto con la new entry Alvaro Bautista ha sorpreso non poco. Lo spagnolo sembra infatti essersi già cucito addosso la Rossa e sulla pista di casa è intenzionato a confermare i passi avanti.

Discorso che accomuna anche la Yamaha, pronta a mettere i bastoni tra le due ruote a Kawasaki e Ducati con Alex Lowes e Michael van der Mark. Insieme alle R1 ufficiali anche quelle del team GRT con Marco Melandri che scalpita. Per il ravennate la nuova avventura rappresenta una seconda giovinezza, ma adesso arriva la sfida più complicata, perché è necessario bruciare le tappe per avvicinarsi ai piani alti della classe.

Come anticipato, Jerez vedrà in pista tutti i team e tra questi ci sarà anche la BMW del team SMR, che ha deciso di ripartire da Tom Sykes, affidandogli la nuova S1000RR. Ad Almeria il pilota britannico, insieme al compagno Markus Reiterberger, ha avuto modo di prendere confidenza con l’ultima evoluzione della casa tedesca. Mancava però un confronto con la concorrenza, che in questa occasione sarà interessante valutare. E che dire poi della Honda.  Basterà il ritorno di HRC per far decollare le Fireblade SP2 di Camier e Kiyonari? In attesa di avere una risposta all’interrogativo, bisogna sottolineare che la squadra non sarà presente a Jerez, dal momento che è ancora impegnata per definire gli ultimi dettagli del programma. In Spagna vedremo una sola SP2, ovvero quella del team Althea di Genesio Bevilacqua, affidata in questo 2019 alla new entry Del Bianco.

Tra i team indipendenti curiosità poi per il debutto di Eugene Laverty con la Panigale V4 di GoEleven. Dopo la rottura con Kawasaki, la formazione di Gianni Ramello ha deciso di ripartire dalla Panigale di ultima evoluzione, confidando in quelle che sono le qualità del nordirlandese, affamato di riscatto dopo le difficoltà incontrate con Aprilia. Con la stessa modo ci sarà anche Michael Rinaldi, uomo di punta in casa Barni, mentre sulle Kawasaki di Puccetti e Pedercini, Razgatlioglu e Torres, con Orelac invece Mercado.

Da registrare infine la presenza di alcune squadre SSP, è il caso di Evan Bros con Krummenacher e Caricasulo, così come GMT94 con Cluzel e Perolari, senza scordarsi di MV Agusta, che ha deciso di ripartire da De Rosa e Fuligni.   

Di seguito la lista completa dei presenti.

Kawasaki Racing Team: (WSBK) Jonathan Rea / Leon Haslam

Ducati Aruba (WSBK): Chaz Davies / Alvaro Bautista

Yamaha Pata (WSBK): Alex Lowes / Mark Van Der Mark

Barni Racing Team (WSBK):  Michael Ruben Rinaldi

Kawasaki Puccetti (WSBK-WSSP): Toprak Razgatlioglu (Sbk) Lukas Mahias (Wssp) Hikari Okubo (Wssp)

Orelac Team (WSBK-WSSP): Tati Mercado (WSBK) / Nacho Calero (WSSP)

Team Pedercini (WSBK-WSSP): Jordi Torres (WSBK) Ayrton Badovini (WSSP)

GMT94 Team (WSSP): Jules Clubez / Corentin Perolari

BMW Motorrad Team (WSBK): Tom Sykes / Markus Reiterberger

Team Hartog-Against Cancer (WSSP): Rob Hartog

Team Go Eleven (WSBK):  Eugene Laverty

MV Agusta Reparto Corse (WSSP): Raffaelle De Rosa / Federico Fuligni

Bardahl Evan Bros Racing Team (WSSP): Federico Caricasulo / Randy Krumenacher

Althea Racing: Del Bianco

GRT Yamaha official Worldsspp Team (WSBK): Marco Melandri / Sandro Cortese

MSN Racing (WSSP): Maria Herrera

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti