Tu sei qui

Epoca FMI: la polizza è ancora più vantaggiosa

Ai tanti appassionati, grazie ad UnipolSai, l'assicurazione dedicata ora "guadagna valore"

News Prodotto: Epoca FMI: la polizza è ancora più vantaggiosa

Circa due mesi fa, ad inizio ottobre, è stata presentata dalla Federazione Motociclistica Italiana, dal broker della FMI, Marsh e dalla Compagnia Assicuratrice UnipolSai, la vantaggiosa polizza assicurativa per moto d'epoca iscritte al Registro Storico. Ottimi i risultati, grazie ai numerosi Tesserati FMI che hanno attivato la polizza, visti i premi molto convenienti - sia nel caso di polizze per un singolo motoveicolo che in caso di polizze per più motoveicoli – ed i diversi vantaggi.

Tra questi: premi validi per tutti i veicoli con più di 20 anni dalla data di costruzione e iscritti al Registro Storico FMI; assenza di franchigia in caso di sinistro; nessuna limitazione per conducenti al di sotto dei 25 anni; non è richiesto il possesso di alcun veicolo supplementare; gestione di tutte le procedure online su piattaforma dedicata. Ora la FMI mette altra carne sul fuoco, vediamo insieme cosa.

GUIDA SENZA LIMITI - La formula assicurativa per più motoveicoli guadagna un nuovo vantaggio: i motoveicoli possono essere guidati da tutti. Non vige più l'obbligo di guida esclusivamente da parte del proprietario ma rimane attiva la limitazione che non permette la circolazione di più motoveicoli contemporaneamente. 

Per entrambe le formule assicurative (Convenzione per i singoli motoveicoli e Convenzione per più motoveicoli) la copertura può essere sospesa gratuitamente solo nei casi di vendita, demolizione, esportazione del motoveicolo all'estero o furto del motoveicolo. Sarà possibile scegliere se sostituire il motoveicolo in copertura con un altro che rispetti i criteri di adesione alla Convenzione o interrompere il contratto assicurativo.

CU? C'E', O QUASI... - Per entrambe le formule assicurative la Classe Universale (CU) non concorre alla determinazione del premio: tuttavia ogni anno l'assicurato matura un attestato di rischio che gli permette di guadagnare CU e usufruire della classe assicurativa anche al di fuori della convenzione. Ulteriori informazioni, le trovate qui.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti