Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia 14° e contento: "impossibile non esserlo su una Ducati"

"Sono davanti a Valentino ma è solo una questione delle gomme usate. Devo migliorare la frenata, sono al mio 3° giorno su una MotoGP e fiducioso"

MotoGP: Bagnaia 14° e contento: "impossibile non esserlo su una Ducati"


Nella prima giornata di prove a Jerez, il gagliardetto di migliore debuttante è andato a Mir, con Bagnaia che ha pagato un paio di decimi dallo spagnolo. Il pilota Pramac è 14°, con la piccola soddisfazione di essere davanti a Rossi, “dipende solo dalle gomme, io ho usato quello nuove per fare il tempo, tutto qui” sottolinea.

Classifica a parte, Pecco è soddisfatto dei suoi progressi su una pista diversa da quella di Valencia, molto più tecnica.

Qui è tutto più difficile - spiega - Bisogna usare molto di più il corpo per controllare la moto e riuscire a farla impennare il meno possibile, nonostante i cavalli. La gomma posteriore scivola di più e ci sono continui cambi di direzione, praticamene non si va mai dritti: bisogna tenere la moto bene stretta”.

Bisogna fare esperienza.

Io sono contento, è impossibile non esserlo quando guidi una moto così - sorride - Credo di avere fatto un passo in avanti, sento di essere sulla giusta strada, ma devo ancora migliorare la frenata. Non è nulla di preoccupante, alla fine è solo il 3° giorno sulla Ducati e avrò ancora tempo per capirla”.

Però, giro dopo giro, Bagnaia sta trovando fiducia e imparando a lavorare sia sulla moto che su se stesso.

Mi sto abituando alla velocità della MotoGP - continua - Per esempio, qui a Jerez, si arriva alla curva 6 davvero veloci, è impressionanti. Devo imparare a usare meglio il freno, rispetto a Dovizioso lo uso meno e infatti in una sola staccato perdo quasi tre decimi. Inoltre riesco a essere forte nelle curve veloci, ma non in quelle lente, il che è molto strano”.

La scuola per Pecco è appena iniziata e sa che durerà a lungo.

Come mi ha consigliato Valentino, devo solo stare calmo, non commettere errori e cercare di capire ogni cosa - dice - Per il momento sono molto contento del mio passo con le gomme usate e dei cambiamenti fatti sul setup che mi permettono di chiudere meglio le curve. Mi serve solo più tempo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti