Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "Per la gara sono ottimista a metà"

"Non mi ha sorpreso trovare la Ducati competitiva a Valencia, però Marquez sembra avere qualcosa in più"

MotoGP: Dovizioso: "Per la gara sono ottimista a metà"

“Se penso alla gara sono ottimista a metà”, questo è il bilancio di Andrea Dovizioso dopo le qualifiche a Valencia che gli hanno portato in dote il terzo posto. “Anche se la pole position era alla mia portata, perché mi si è chiuso lo sterzo all’ultima curva e ho perso molta velocità in accelerazione” sottolinea.

In questi due giorni non tutto è filato liscio, ma il forlivese ha dimostrato di riuscire a recuperare anche quando le cose si mettevano male.

“Questa mattina abbiamo cambiato il bilanciamento della moto e sono contento dei miglioramenti - spiega - Ieri sotto una pioggia intensa abbiamo dimostrato di essere competitivi e oggi, sull’asciutto, siamo potuti partire da una buona base”.

Quindi la Desmosedici gli ha dato le conferme che cercava.

Non mi ha sorpreso trovare una moto subito veloce, semmai sono stato contento della mia prontezza mentale per adattarmi subito alle nuove condizioni” spiega.

In altre parole, ha tutto quello che gli serve per puntare in altro anche in gara. Il problema, se così si può chiamare, è sempre il solito e si chiama Marc Marquez.

Ha dimostrato di avere un’ottima velocità in tutte le condizioni, dipenderà molto da quali saranno le sue condizioni fisiche dopo la caduta - l’analisi del Dovi - Sul bagnato è stato l’unico a essere forte anche con la gomma media al posteriore, sulla carta sembra avere qualcosa in più di tutti”.

Con turni in condizioni così diverse, è difficile avere le idee così chiare sui livelli in campo.

La quantità d’acqua che troveremo potrà cambiare le cose e spero di avere conferme nel warm up sui miglioramenti di oggi - continua Andrea - Sicuramente bisognerà essere bravi a gestire anche le gomme, ma come sempre in gara potrà cambiare ogni cosa e bisognerà aspettare per capire quali condizioni troveremo. L’asfalto di Valencia garantisce tanta aderenza anche con la pioggia, l’unico problema è l’aquaplaning se le precipitazioni sono particolarmente intense”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti