Tu sei qui

Piaggio MP3 300 hpe: design e motore nuovi per il 3 ruote italiano

EICMA 2018 - Fari anteriori con DRL a led e motore da oltre 24 CV. Disponibile anche in versione Sport

Scooter: Piaggio MP3 300 hpe: design e motore nuovi per il 3 ruote italiano

Il Piaggio MP3 è un mezzo da non sottovalutare. Se pensiamo ai numeri di vendita, ad esempio, c'è da farci un pensierino. Oltre 170.000 unità vendute in tutto il mondo non sono uno scherzo. Per questo motivo, la Casa di Pontedera continua ad investire su questo mezzo, e arriva ad EICMA 2018 con una nuova versione denominata Piaggio MP3 300 hpe. Si tratta di una nuova declinazione più agile e leggera, con un nuovo design e soprattutto un nuovo motore, il Piaggio 300 hpe, più potente e ricco di coppia dei precedenti. Non dimentichiamo poi, che è guidabile con la patente dell'auto.

DESIGN MODERNO - Iniziamo dall'esterno, visto che il nuovo Piaggio MP3 300 hpe vanta un nuovo design, decisamente più sportivo e moderno. All'anteriore, troviamo l'ormai "classico" scudo anteriore, con al centro il doppio faro che vanta le luci diurne a LED. In mezzo ai fanali, la “cravatta”, mentre sopra trova spazio un parabrezza fumé. Rivisti anche i parafanghi, in tinta e con un profilo più sportivo. Il resto non cambia, ma viene confermato, come le due maniglie per il passeggero e le luci posteriori, sempre a LED. La sella è su due livelli e le pedane del passeggero sono a scomparsa. Confermato anche l'ampio vano sottosella che può ospitare due jet. Non mancano il vano portaoggetti (con presa USB all'interno) ed una chiara e moderna strumentazione.

Quanto ai colori e gli allestimenti, abbiamo il Piaggio MP3 300 hpe ed il Piaggio MP3 300 hpe Sport (più sportivo in alcuni dettagli). Il primo è disponibile in due inedite colorazioni: la tinta lucida Nero metallizzato e quella opaca Argento Cometa. Entrambe sono abbinate a cerchi ruota a cinque razze con finitura nero opaco e alla sella con doppio rivestimento. Diverso lo Sport che offre diversi particolari con finitura nero opaco (la “cravatta” allo scudo, i fascioni al tunnel centrale e le maniglie passeggero). Le molle degli ammortizzatori anteriori e posteriori sono di colore rosso, i cerchi nero opaco, e le cuciture, a contrasto, della sella, sono anch'esse in rosso. Tinta ripresa anche su un punto dei cerchi, a cinque razze. Altra chicca, i dischi freno anteriori con profilo a margherita e la pedana con inserti in alluminio. Ben tre le tinte: Bianco pastello, Grigio pastello lucido e Nero opaco.

MOTORE PIU' POTENTE - Il motore è un monocilindrico da 300 cc, a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido ed a iniezione elettronica. Denominato 300 hpe (High Performance Engine), raggiunge una potenza massima di 24,6 CV a 7.750 giri, ovvero un 16% in più del precedente propulsore. Cresce del 9% la coppia massima, pari a 24,5 Nm a 6500 giri. I tecnici sono intervenuti sulla testata (fasatura e tempi di alzata delle valvole rivisti) e sul pistone. Non manca un nuovo iniettore multigetto ad alta pressione ed una nuova candela di accensione all’iridio. Non manca una trasmissione rivista, con una nuova cinghia per il CVT e molto altro per migliorare la risposta del gas.

PIU' SICURO - Di serie, abbiamo il sistema frenante anti bloccaggio ABS, integrato al controllo di trazione ASR (Acceleration Slip Regulation). Il primo, è a tre canali, by Continental e "lavora" su due dischi da 258 mm all’anteriore e uno da 240 mm al posteriore. Le ruote anteriori, indipendenti e basculanti, sono da 13 pollici. Segnaliamo poi la presenza della piattaforma multimediale PIAGGIO MIA (di serie sulla versione Sport) che permette di connettere il proprio smartphone al sistema elettronico di bordo.

Articoli che potrebbero interessarti