Tu sei qui

Moto3, Sepang: Martin in pole, ma è testa a testa con Bezzecchi

Jorge per l'11ª volta quest'anno in più veloce in qualifica. Marco e 2° mentre Arbolino chiude la prima fila

Moto3: Sepang: Martin in pole, ma è testa a testa con Bezzecchi

Jorge Martin non è solo l’autore della pole position, ma anche il più veloce pilota ad avere mai messo le ruote in Moto3 a Sepang. Lo spagnolo di Gresini ha fermato il cronometro sul tempo di 2’11”731, più di 3 decimi meglio del precedente record in qualifica fatto segnare da Mir lo scorso anno.

Per Martin è l’11ª pole dell’anno, ma questa volta non è stata scontata. Sulla sua strada ha infatti incontrato Bezzecchi, il suo rivale anche nella classifica generale, che è arrivato alle sue spalle per appena 32 millesimi. Marco ha dato un chiaro segnale allo spagnolo, che lo precede di 12 punti in campionato.

AVoglio portare il campionato a Valencia. Soffro un po’ con il polso su questa pista, ma abbiamo lavorato bene e sono riuscito a fare un bel giro completamente da solo” ha detto. Marco aveva avuto anche un contrattempo prima dell’ultima uscita, la sua moto non voleva accendersi ed è riuscito a non prendere la bandiera scacchi, e avere la possibilità di un ultimo giro lanciato, per una manciata di secondi. “Sono stato anche un po’ fortunato” ha scherzato.

I due rivali hanno fatto il vuoto e Arbolino, che chiude la prima fila, paga già più di 3 decimi di ritardo dal duo di testa. Il pilota del team Snipers si è dimostrato veloce in tutti i turni di prove ed è stato bravo a cercare e trovare la scia di Martin per l’attacco finale a tempo.

La seconda fila è invece aperta da McPhee, che precede Arenas e Bastianini. Enea è riuscito a migliorare molto le sue prestazioni nel momento decisivo, dopo avere faticato a inizio turno. La terza fila è tutta giapponese, con Suzuki, Masaki e Sasaki dal 7° al 9° posto, mentre Niccolò Antonelli, al rientro da un infortunio, è 10° davanti a Binder.

Dopo il podio di Phillip Island, Celestino Vietti si è confermato anche a Sepang, un’altra pista difficile. Il piemontese è 12° e precede Fabio Di Giannantonio (anche lui ancora in lotta per il titolo) e Lorenzo Dalla Porta. Quindicesimo tempo per Canet, autore di una violenta caduta alla curva 3 nelle battute iniziali. Portato al centro medico, gli esami hanno escluso complicazioni ed Aron è addirittura riuscito a risalire sulla sua Honda negli ultimi minuti del turno.

Gli altri italiani: 16° Foggia, 23° Migno e 27° Nepa.

I TEMPI

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti