Tu sei qui

Moto3, FP2: Arbolino il migliore a Sepang, poi arriva la pioggia

Uno scroscio improvviso ferma i piloti a 20 minuti dalla bandiera a scacchi, 2° McPhee su Canet. Martin 4° mentre Bezzecchi è 8° a meno di due decimi

Moto3: FP2: Arbolino il migliore a Sepang, poi arriva la pioggia

La seconda sessione di prove libere Moto3 a Sepang è stata di fatto interrotta dalla pioggia, che ha rovinato i piani di team e piloti quando mancavano ancora quasi venti minuti alla bandiera a scacchi. Il più veloce della sessione in quel momento era Tony Arbolino, che con la sua Honda del Team Snipers ha fermato il cronometro in 2'14.227, migliorando ovviamente anche i riferimenti della FP1 che era stata condizionata interamente dalla pioggia.

Arbolino è stato il più veloce nonostante una fastidiosa febbre lo abbia leggermente debilitato, chiudendo la sessione davanti a McPhee e Aron Canet, il pilota scelto da Max Biaggi per il debutto della sua squadra in Moto3 nel 2019.

Basta scorrere la classifica fino al quarto posto per trovare Jorge Martin, il leader del mondiale che deve difendere tra Sepang e Valencia un bottino di 12 punti dagli attacchi di Marco Bezzecchi. L'italiano del Team Pruestel è rimasto a meno due decimi dal rivale spagnolo, che in Moto3 significano passare dalla quarta all'ottava posizione. Bezzecchi dovrà ovviamente condurre una gara all'attacco a Sepang se vorrà fare suo il titolo dopo che Rodrigo l'ha steso a Phillip Island strappandogli di fatto una buona parte del titolo dalle mani. 

Leggermente più attardato in questa sessione è risultato invece Fabio Di Giannantonio, ovvero il terzo incomodo che ancora la matematica tiene in gioco per il mondiale. Diggia è quello tra i tre che ha meno da perdere, e potrà rappresentare in gara la variabile da tenere sotto controllo sia per Martin che per Bezzecchi.

Guardando agli altri italiani, è da sottolineare l'ottima prestazione di Niccolò Antonelli, tornato in pista dopo l'infortunio di Motegi. Il pilota del Team SIC58 si è preso il quinto tempo della sessione e sembra che abbia molti meno problemi con il suo infortunio alla caviglia quando è in moto rispetto a quando deve camminare a piedi. Immediatamente alle sue spalle ha chiuso Migno, che anche nella prima sessione disputata sul bagnato si era dimostrato molto veloce qui a Sepang.

Ancora una volta ottimi segnali arrivano da Celestino Vietti, letteralmente lanciato nel mondiale per sostituire Bulega e autore di un'altra ottima prova, chiudendo sedicesimo in classifica su una pista che richiede molta esperienza per interpretare al meglio le sue complesse linee. Diciottesimo chiude Dalla Porta davanti a Foggia. Ventiseiesimo Stefano Nepa, con la sua KTM del Team CIP. 

Questa la classifica combinata dei tempi di FP1 e FP1 a Sepang

FP2 SEPANG MOTO3
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti