Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "Lorenzo? Ognuno ha la sua idea"

Nessuno dei due spagnoli fa passi indietro dopo i fatti di Aragon e Marc aggiunge: "Non perdo più tempo a parlare di questa vicenda"

MotoGP: Marquez: "Lorenzo? Ognuno ha la sua idea"

È la conferenza stampa del giovedì ad alzare il sipario sul fine settimana di Buriram, che per la prima volta ospita una tappa del Motomondiale. Il primo a prendere la parola è Marc Marquez, leader del Mondiale, con oltre 70 punti di vantaggio su Dovizioso.

Lo spagnolo ha già le idee chiare riguardo come comportarsi in Thailandia: “Dovremo iniziare il fine settimana con una mentalità propositiva e allo stesso tempo rivolta a inseguire la vittoria di domenica – ha esordito il 93 – in occasione dei test ho trovato belle sensazioni, però adesso è tutto diverso e di conseguenza dovremo valutare l’assetto”.

In seguito Marc viene incalzato sulla polemica con Lorenzo nel post gara di Aragon: “L’ho chiamato lunedì sera per sapere quali fossero le sue condizioni fisiche – ha detto Marc - lui ha la sua opinione su questa vicenda e io la mia, non perdo più tempo per parlare di questa cosa”. A tal proposito Jorge aveva definito il suo comportamento imprudente e irresponsabile, ma Marc smentisce: “ Io ho parlato con lui e non mi ha detto queste cose. Quello che conta è ciò che mi ha detto durante la telefonata”.

Tra i piloti presenti in sala stampa anche Andrea Iannone, reduce dal podio del Motorland: “Aragon è stata una bella gara, dove siamo riusciti a essere vicino a Marc e Dovi – ha ricordato il pilota di Vasto – Buriram invece è una pista diversa e non nascondo di aver avuto qualche problema nei test. Spero comunque di iniziare nel migliore modo possibile”.

In quell’occasione l’alfiere Suzuki scese in pista con lo stesso assetto del compagno: “Alex aveva svolto due giornate di test prima della gara – ha sottolineato Andra – ho quindi chiesto se fosse stato possibile vedere il suo assetto. Ho discusso molto a riguardo, decidendo di utilizzarlo fin dalle prove libere. In seguito ho dato il mio parere”.

Ad ascoltarlo è proprio il compagno di squadra: “Penso che l’ultimo weekend di gara sia stato positivo, inoltre mi ha permesso di imparare molto da Honda e Ducati – ha svelato Rins - mi riferisco soprattutto a come hanno gestito la gara all’inizio, evitando di distruggere le gomme. Questi aspetti mi hanno incuriosito, infatti ne ho parlato alla squadra nel post gara. Peccato che in quell’occasione ho avuto qualche problema con l’avantreno, però ho lottato con i migliori, compiendo un passo avanti. Buriram? La pista mi piace, si addice alle caratteristiche della Suzuki e non vedo l’ora di capire a che livello saremo”

Tra le rivelazioni dell’ultimo weekend spicca anche Aleix Espargarò: “La pista di Aragon è sempre stata favorevole per me – ha ribadito - siamo riusciti a svolgere un buon lavoro ed ero convinto di poter lottare per le prime otto posizioni. È un risultato che mi rende felice, non solo per il piazzamento, ma anche per il gap dai primi. Questa è una prestazione che mi dà respiro, ma non posso assolutamente accontentarmi – ha aggiunto - devo infatti capire cosa manca rispetto alla scorsa stagione e di sicuro la prossima moto sarà completamente  stravolta in confronto a quella attuale”. La mente è quindi rivolta al futuro: “Bisogna migliorare in tutte le aree – ha dichiarato – purtroppo in questa stagione ho perso troppo grip al posteriore. Serve quindi un passo avanti e proseguire in questa direzione

 

 

Articoli che potrebbero interessarti