Tu sei qui

MotoGP, A. Espargarò: "Aprilia attenta, non facciamoci ingannare"

Lo spagnolo tiene i piedi ancorati a terra dopo Aragon: "I problemi restano, ma affronteremo la tappa di Buriram con maggiore motivazione"

MotoGP: A. Espargarò: "Aprilia attenta, non facciamoci ingannare"

Arriva in Thailandia dopo il miglior risultato di tutta la stagione, ovvero il sesto posto ottenuto dieci giorni fa sulla pista di Aragon. Aleix Espargarò punta quindi a proseguire sulla strada della continuità in occasione del round asiatico di Buriram.

La tappa thailandese sarà infatti l’assaggio del trittico che scatterà a metà mese: “Quello di Aragon per noi è stato un risultato fondamentale, arrivato dopo mesi di duro lavoro durante i quali nessuno si è risparmiato – ha ricordato lo spagnolo - tra test e allenamenti mi sono impegnato in maniera totale, e i ragazzi di Aprilia hanno continuato incessantemente lo sviluppo della RS-GP”.

Nonostante l’ultima prestazione, l’alfiere della Casa di Noale tiene alta la concentrazione: “Non dobbiamo farci trarre in inganno – ha avvisato Aleix - le difficoltà rimangono e il circuito thailandese a inizio anno ci aveva creato qualche grattacapo, ma di sicuro lo affrontiamo con rinnovata motivazione".

Dall’altra parte del box non manca poi l’attesa nei confronti di Scott Redding: “Durante i test di inizio anno il circuito di Buriram mi aveva sorpreso – ha ricordato il britannico - è più tecnico di quanto possa sembrare specialmente in punti come la seconda curva, dove si frena dopo un lungo rettilineo senza avere alcun riferimento del punto di staccata”.

Redding ha comunque le idee chiare riguardo come comportarsi: “Dovremo focalizzare il nostro lavoro soprattutto sui problemi in accelerazione che ci hanno rallentato nella scorsa gara".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti