Tu sei qui

SBK, Caricasulo beffa Mahias e Cluzel di fronte al pubblico amico

Nella Superpole della 600 a Magny-Cours, Federico fa meglio degli idoli di casa francesi. 8° De Rosa, protagonista di un incidente, 9° Badovini 

SBK: Caricasulo beffa Mahias e Cluzel di fronte al pubblico amico

Federico Caricasulo è in forma e, mentre sogna il grande salto dalla Supersport alla Superbike, il ravennate - pupillo di Marco Melandri - prova con tutte le forze a contendere il titolo delle 600 ad avversari più esperti come Sandro Cortes e Julies Cluzel.

La pole del numero 64 del team Yamaha GRT è arrivata in una sessione contraddistinta da bandiera rossa: incredibile l'incidente accorso a Raffaele De Rosa, scivolato, con la MV Agusta che si smontava letteralmente: la gomma posteriore si è addirittura staccata dal cerchio, rotolando in mezzo alla pista.

"Carica" è rimasto tranquillo, è uscito nuovamente dal box ed ha siglato un 1'40"416, record per una Supersport in prova, non lontano dal primato di Cal Crutchlow datato 2009: "so che domani Julies, Lucas e Sandro saranno tre ossi duri da battere - ha detto Federico - ma io ci proverò, sia in questa gara che nelle restanti due".

Deluso a Portimao, Mahias vuole assolutamente vincere davanti al pubblico di casa; il suo secondo tempo ha 152 millesimi di gap dal compagno di squadra e domani ne vedremo delle belle. Anche perché Cluzel e Cortese, rispettivamente terzo e quanto, devono "mettere le cose a posto" dopo il patatrack portoghese, quando il tedesco ha buttato in terra il francese. Entrambi si giocano il titolo, quindi...

...quindi Randy Krummenacher, che non ha niente da perdere, potrebbe essere l'ago della bilancia. Lo svizzero partirà dalla quinta casella, prima dello scatenato Perolari, che conosce ogni angolo della pista di Magny-Cours.

Dopo una miriade di Yamaha R6, la Kawasaki è settima con Okubo, MV ottava con De Rosa prima che cadesse; completa la terza fila Ayrton Badovini, desideroso di chiudere al meglio questa tribolata stagione.

Le due Honda di Soomer e Smith sono al decimo ed undicesimo posto nella lista dei tempi, l'ex Motomondiale Hector Barbera partirà da metà schieramento, rovinosa caduta rimediata da Alfonso Coppola ma, per fortuna, il pilota campano ne è uscito illeso. La sua R6 era completamente da buttare.

 

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti