Tu sei qui

Test Moto2: MV Agusta sfida KTM ad Aragon

Debutto contro gli avversari in pista per la moto varesina, in pista anche De Angelis con la NTS motorizzata Triumph e KTM con Binder

Moto2: Test Moto2: MV Agusta sfida KTM ad Aragon

Alcune squadre di Moto2 e Moto3 sono rimaste ad Aragon per un test che si è svolto nella giornata di oggi, con la partecipazione speciale della MV Agusta, in pista con Lorenzo Lanzi. La moto varesina ha affrontato per la prima volta i rivali che sfiderà nel 2019, quando tornerà nel motomondiale in collaborazione con il Team Forward.

Le conseguenze dell'uragano Fenati hanno lasciato questa compagine con il solo Stefano Manzi come pilota già confermato per la prossima stagione, ma non dovrebbe essere un problema per la squadra trovare una valida alternativa al pilota ascolano, che per volontà dello stesso Castiglioni non sarà parte del progetto. Lanzi si sta intanto occupando di svezzare un progetto molto ambizioso, che aveva senza dubbio bisogno delle mani di un collaudatore esperto per trovare e imboccare la strada corretta nel processo di sviluppo.

ALEX DE ANGELIS - FOTO MARINO BINDI

Oltre a Lorenzo Lanzi, in pista è sceso anche un altro pilota italiano di grandissima esperienza, ovvero Alex De Angelis, che smessi i panni di inviato dai box per Sky, ha indossato nuovamente la tuta per mettere alla frusta la NTS del Team RW Racing, già equipaggiata con il motore Triumph, esattamente come la MV di Lanzi. 

Presenti in pista anche i due titolari del Team KTM Ajo, con il vincitore della gara di domenica, Brad Binder, che non ha potuto continuare i festeggiamenti, dedicandosi piuttosto a migliorare ulteriormente l'assetto della moto con cui ha dominato il gran premio, mettendo alla prova anche alcuni componenti destinati ad essere impiegati in futuro in gara. Un vento molto forte ha condizionato il test, trascinando molta terra e polvere in pista, tanto da ricordare, secondo quanto riportato dai piloti, le condizioni che solitamente si trovano in Qatar sul tracciato di Losail in FP1, ormai tradizionale primo round della stagione.

La squadra resterà al Motorland anche domani, per portare avanti dei test con il motore Triumph, che è stato ufficialmente consegnato alle squadre durante il fine settimana del Gran Premio. Il test sarà svolto da Binder, che con il passaggio di Oliveira in MotoGP con Tech3 nel 2019, diventerà la punta di diamante della squadra in Moto2.

Il fortissimo vento presente in pista ha ovviamente penalizzato maggiormente il lavoro delle squadre Moto3 presenti. Lo SKY VR46 è stato presente sia con Foggia che con Bulega, ma le condizioni proibitive hanno convinto la squadra a restare in pista anche domani per consentire a Foggia di affinare il lavoro di assetto sulla sua KTM. Le condizioni hanno suggerito anche agli altri piloti presenti, ovvero Darryn Binder a Albert Arenasm di non passare troppo tempo in pista e cercando lavorare sull'avantreno della loro KTM. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti