Tu sei qui

SBK, Canepa e YART secondi al Bol d’Or, trionfa Honda FCC TSR

I campioni in carica centrano il successo nella tappa d’apertura del Mondiale Endurance, 12^ la Suzuki di No Limits con Scassa e Mazzina

SBK: Canepa e YART secondi al Bol d’Or, trionfa Honda FCC TSR

La 24 Ore del Bol d’Or ha aperto la stagione 2018-2019 del Mondiale Endurance, esattamente un mese e mezzo dopo la 8 Ore di Suzuka. Sul tracciato francese del Paul Ricard, a vincere è stato lo squadrone Honda, campione in carica.

FCC TSR ha infatti conquistato tutti i riflettori della scena, inaugurando nel modo migliore la rincorsa al titolo. Un fine settimana da incorniciare per il tridente composto da Josh Hook, Mike Di Meglio e Freddy Foray, che ha sbaragliato la concorrenza recitando la parte di protagonista. In una gara dove non sono mancati i colpi di scena, la squadra ha sottratto la leadership a Kawasaki SRC (quinta al traguardo), quando al termine della corsa mancavano sole quattro ore, senza più farsela sfuggire. 

Alle spalle del vincitore la Yamaha del team YART, che per l’occasione vedeva impegnato Niccolò Canepa dopo l’addio alla competizione di GMT94. Il pilota ligure, impegnato in sella alla R1 assieme a Marvin Fritz e Broc Parkes, ha preceduto un’altra Yamaha, ovvero quella del team Wepol Racing. Da registrare infine il quinto posto della Suzuki SERT, alle spalle del team Boliger, mentre 12^ la formazione tricolore No Limits che vedeva impegnata la coppia Scassa-Mazzina assieme a Depuy in sella alla GSX-R1000.

Nella prova d’apertura non sono poi mancati i momenti di paura, quando Manu Dagault è stato vittima di un incredibile cappottamento sul rettilineo centrale. Fortunatamente per lui nulla di grave.

Archiviata la tappa d’apertura, per rivedere in azione i protagonisti del Mondiale Endurance sarà necessario attendere la 24 Ore di Le Mans, in programma dal 20 al 22 aprile.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti