Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "Un primo tempo da prendere con le pinze"

"Non abbiamo più le certezze costruite nei test: le Michelin oggi si distruggevano, è una cosa molto strana"

MotoGP: Dovizioso: "Un primo tempo da prendere con le pinze"

La Ducati ha piazzato una doppietta sulla pista di casa, che solitamente non si era dimostrata molto amica nei confronti delle Rosse. Dovizioso oggi si è messo davanti a tutti, ma per il forlivese non è ancora il momento di festeggiare.

Questa giornata va presa con le pinze - avverte - C’è ancora tanto lavoro da fare”.

Però sei stato veloce…
Sì, il mio tempo rispecchia la realtà ed è sempre bello riuscire a essere veloce quando non hai una fiducia perfetta in moto”.

Cosa non ti ha convinto oggi?
Le gomme hanno lavorato in un modo particolarmente strano, soprattutto durante il turno del pomeriggio. Gli pneumatici posteriori si sono distrutti e non è una cosa a cui siamo abituati con le Michelin. A fine turno sembravano mangiate”.

Qual è il motivo secondo te?
Penso che tutti abbiano dei punti interrogativi, al momento non possiamo sapere se sia stata una situazione anomala o meno. Solitamente a Misano non c’è un grosso degrado degli penumatici, invece questo pomeriggio non ho potuto montare nemmeno la gomma usata al mattino per una comparazione: era praticamente distrutta”.

Domani sarà quindi una giornata particolarmente importante per chiarirsi le idee?
È ancora tutto da capire, se questa notte pioverà le condizioni potrebbero nuovamente cambiare e bisognerà adattarsi. Per ora so che le gomme si stanno comportando in maniera completamente diversa rispetto ai test, le certezze costruite in quella giornata non ci sono più. Ripeto, i tempi di oggi non rispecchiano completamente la verità, ma è comunque meglio essere davanti che dietro”.

Ducati non vince a Misano dal 2007, ora le cose sono cambiate?
Il motivo è semplice: questa è una pista che non veniva incontro alle caratteristiche della Desmosedici e infatti abbiamo sempre faticato. Ora la Ducati ha mantenuto i suoi punti di forza, ma anche migliorato i suoi lati negativi. Per questo siamo più veloci”.

Cambiando discorso: Ezpeleta ha assicurato che non verranno più cancellate gare, al limite si correrà al lunedì o al martedì. Cosa ne pensi?
Per me è uguale, l’importante è che ci sia una regola precisa e la si segua. Per me non è stato giusto fare scegliere alle squadre se posticipare o cancellare la gara a Silverstone, è normale che ognuno scelga quello che più gli conviene. È bello che i team vengano ascoltati e coinvolti nelle decisioni, ma quando c’è la possibilità di risolvere un problema lo si deve fare”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti