Tu sei qui

MotoGP, Michele Pirro: scusa Rossi, ma spero che Ducati vinca a Misano

Il tester: " Per noi però è una pista difficile" .Kevin Schwantz: "Ho conosciuto Valentino che aveva 9 anni, guardate cosa è diventato"

MotoGP: Michele Pirro: scusa Rossi, ma spero che Ducati vinca a Misano

C’erano anche Kevin Schwantz e Michele Pirro alla presentazione del Gran Premio di San Marino. Entrambi, più o meno direttamente,  hanno fatto riferimento al grande assente - Valentino Rossi - da ormai vent'anni elemento trainante del motociclismo italiano.

“E’ sempre bello essere qui, ho tanti ricordi di questo posto - ha raccontato il texano- la prima volta che venni a Misano era il 1986, era la mia terza gara nel mondiale. Due anni dopo conobbi Aldo Drudi con cui divenni da subito amico. Un anno dopo Aldo mi portò con lui a vedere un giovane pilota di 8-9 anni, era il figlio di Graziano Rossi e sappiamo tutti chi sarebbe diventato”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il tester Ducati, pugliese di nascita ma residente a Cesena da ben quindici anni e quindi romagnolo d’adozione.

“Ho corso la prima gara ufficiale su questa pista e sono felice di tornare a correre in MotoGP su questa pista, specie dopo quanto accaduto al Mugello. Le Ducati su questa pista hanno sempre fatto un po’ fatica essendo un tracciato molto tecnico, ma quest’anno speriamo di fare qualcosa di grande, anche se Valentino non sarà d’accordo”, ha concluso ridendo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti