Tu sei qui

MotoGP, Test positivi per Ducati Pramac e Yamaha ad Aragon

Buoni tempi per Miller e Petrucci, lavoro in vista del GP per Rossi e Vinales. Jonas Folger nel ruolo di spettatore nella giornata di prove

MotoGP: Test positivi per Ducati Pramac e Yamaha ad Aragon


Si è conclusa con soddisfazione sia da parte dei piloti Yamaha che di quelli del team Ducati Pramac la giornata di test ad Aragon. Alla mattina i piloti hanno trovato un circuito in pessime condizioni, a causa della pioggia caduta nella notte ma soprattutto perché il Motorland è stato usato pochissimo nell’ultimo mese. L’asfalto era molto sporco, ma fortunatamente la situazione è andata migliorando nel corso della giornata.

In pista, infatti, oltre ai team già citati, c’erano anche le squadre ufficiali Suzuki (con Guintoli insieme a Iannone e Rins) e KTM (con Smith e De Puniet alla sua prima uscita come tester), oltre a Oliveira e Brad Binder con le Moto2.

Siamo molto soddisfatti di come sia andato questo test, i tempi sono stati buoni e abbiamo potuto preparare il GP nel migliore dei modi ci ha detto il team manager di Pramac Francesco Guidotti. Essendo test privati non era disponibile un cronometraggio ufficiale, ma Miller è accreditato di 1’48”8, mentre Petrucci di 1’49”1. Sono tempi ufficiosi, quindi da prendere con le proverbiali pinze, ma la Ducati sembra trovarsi a suo agio anche ad Aragon (considerando che pole di Vinales lo scorso anno fu di 1’47”635).

Jack si è concentrato sulla preparazione alla gara, mentre Danilo ha fatto anche delle prove sulla GP18. Un lavoro che tornerà utile a Lorenzo e Dovizioso domani che scenderanno in pista ad Aragon in compagnia di Suzuki e KTM.

Anche il team Yamaha è contento del lavoro svolto e sia Valentino sia Vinales hanno approfittato delle prove per fare il maggior numero di giri possibili. Si è trattato soprattutto di un lavoro in vista del Gran Premio, perché non sembra che ci fossero grandi novità dal punto di vista dell’elettronica, il tallone di Achille della M1 negli ultimi tempi.

C’era però una new entry in squadra, anche se al momento solo come spettatore: Jonas Folger. Il tedesco potrebbe coprire il ruolo di collaudatore per Yamaha dalla prossima stagione e la sua presenza ad Aragon sembra un indizio che questa possibilità stia concretizzandosi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti