Tu sei qui

MotoGP, Capirossi: "un errore non ascoltare tutti i piloti"

Il responsabile della sicurezza ammette la mancata convocazione in Safety Commission a Silverstone: "Irta doveva prendersi la responsabilità di chiamarli"

MotoGP: Capirossi: "un errore non ascoltare tutti i piloti"

La domenica di Silverstone si era chiusa con una polemica, con Dovizioso che aveva lamentato di non essere stato avvertito della riunione con i piloti per decidere se correre o meno il GP. Effettivamente l’assenza di Andrea era molto strana, perché il forlivese è un assiduo frequentatore della Safety Commission.

Oggi Loris Capirossi, ai microfoni della trasmissione Tutti Convocati su Radio24, ha ammesso: “io ero in pista per una ispezione per capire le condizioni della pista, sono stato chiamato per andare in Irta, ma non sapevo se fossero stati convocati i piloti. Uno con l’altro si sono sentiti e hanno creato questa riunione. L'errore è stato quello di non ascoltarli tutti per poi prendere la decisione tutti insieme. Tutti erano d’accordo ma un errore c’è stato, Irta doveva prendersi la responsabilità e chiamare tutti i piloti.

Il responsabile alla sicurezza del campionato ha quindi dato ragione al direttore sportivo di Ducati Paolo Ciabatti.

"Mi spiace per la piccola polemica con Capirossi, ma i fatti sono chiari - ha spiegato il ds della Rossa - Non c'è stata nessuna convocazione di una Safety Commission straordinaria. Alcuni piloti, mi risulta Espargarò e Pedrosa, hanno deciso di loro spontanea volontà di andare in IRTA e poi di chiamare altri piloti e si sono sentiti i piloti al telefono. Lorenzo è stato avvisato dal suo manager, che è anche il manager di Espargarò. Marquez mi ha detto che ci è andato perché ha visto altri che andavano, quindi si sono riuniti in modo autonomo senza avvertire tutti. In una situazione del genere sarebbe stato più opportuno convocare una riunione straordinaria della Safety Commission avvertendo i team manager dicendogli che si aspettavano i piloti per decidere cosa fare. E' andata così, è sfuggita la situazione di mano”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti