Tu sei qui

MotoGP, Silverstone, cronaca LIVE del GP di Gran Bretagna 2018

DIRETTA MOTOGP LIVE da Silverstone del GP di Gran Bretagna MotoGP, 12° round 2018. CANCELLATA LA GARA - I piloti hanno chiesto l'annullamento del GP

MotoGP: Silverstone, cronaca LIVE del GP di Gran Bretagna 2018

ORE 17:50 - Termina qui la nostra cronaca in diretta di un Gran Premio di Gran Bretagna che purtroppo non è stato disputato. Speriamo di aver fornito tutte le informazioni per seguire al meglio lo svolgersi delle vicende nel paddock. L'appuntamento con la MotoGP è per il 9 Settembre a Misano, dove si svolgerà la tappa n°13 del mondiale 2018. Grazie per aver seguito la nostra diretta! Vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti che seguiranno su #GPone.com

ORE 17:47 - Mike Webb conferma che saranno effettuate delle prove in futuro: "Abbiamo fatto già dei test in Qatar, ma il lavoro è semplicemente immenso per questo genere di prove. In ogni caso cercheremo di ricreare in qualche modo la situazione e valuteremo".

ORE 17:44 - Anche Loris Capirossi interviene in conferenza, specificando che la decisione è stata presa anche in Safety Commission: "La decisione è stata presa dalla Safety Commission. Abbiamo organizzato una riunione con i piloti, per conoscere il loro punto di vista. Dopo il primo tentativo di partenza stamattina, ci hanno tutti detto che c'era troppa acqua sul tracciato.  Quindi abbiamo rimandato tante volte, verificando se la situazione stesse migliorando. Ma non è mai migliorata, per cui abbiamo deciso, dopo aver parlato con i piloti, che oggi non era possibile correre. Non c'era la sicurezza soprattutto per il possibile aquaplaning".

ORE 17:41 - "Abbiamo ascoltato anche le proteste di Hamilton - ha proseguito Uncini - e siamo stati in contatto con il circuito dopo quell'episodio. Avremmo voluto trovare un asfalto del tutto nuovo, senza tutti problemi che ci sono stati. Ma in pratica era impossibile riasfalatare tutto tra la gara di F1 e questo weekend".

ORE 17:38 - Nel frattempo la conferenza Dorna sta proseguendo ed è Uncini a rispondere alla domanda su chi porterà avanti l'indagine per appurare le responsabilità: "Al momento non c'è ancora nessuna indagine, ma presto inizierà e decideremo come portarla avanti. In tanti anni, è la prima volta che si presenta una situazione del genere. E' il circuito che ha la maggiore responsabilità di portare avanti l'indagine". 

ORE 17:34 - Dopo Dovizioso, anche Marc Marquez ha risposto riguardo la questione della riunione tra piloti, fornendo una versione diversa da quella di Dovi: "Io ho visto che alcuni piloti andavano nel paddock, e poi il mio team manager mi ha detto che c'era questo incontro tra piloti. Abbiamo parlato tutti assieme, e per tutti la sicurezza in pista era l'argomento principale. Con un asfalto giusto questo non sarebbe successo. Tutti temevano che potesse iniziare a piovere in gara, quindi ci siamo presi questa responsabilità ed abbiamo deciso di fare così".

ORE 17:32 - Mentre è ancora in corso di svolgimento la conferenza, è intervenuto Andrea Dovizioso per affermare di non aver partecipato ad alcuna riunione indetta tra i piloti. Una gestione che per il pilota Ducati è stata relativamente strana. Dovizioso conferma in ogni caso che le condizioni per correre non ci fossero assolutamente.

ORE 17:29 - A fare una domanda ad Uncini è proprio il nostro Paolo Scalera, che ricorda una gara del 1980 qui a SIlverstone in cui si corse in condizioni di bagnato estremo: "All'epoca noi piloti non eravamo considerati, la situazione era diversa mentre oggi tutti i piloti hanno l'opportunità di parlare ed oggi hanno fatto valere la propria idea".

ORE 17:28 - Prende dunque la parola Uncini: "Abbiamo discusso ieri delle modifiche necessarie, si sta pensando di aprire una indagine per capire quale sia stato il problema concreto e come evitare che capiti di nuovo in futuro. Aspetteremo per identificare le ragioni del problema, ma di certo bisognerà rifare l'asfalto".

ORE 17:25 - Webb continua a rispondere alle domande: "Silverstone dovrà essere in grado di ospitare il GP in futuro. Il clima qui è questo e dobbiamo aspettarci la pioggia. Dobbiamo essere in grado di gestire una determinata quantità di pioggia. Forse sarebbe giusto chiedere a Franco (Uncini - NDR) quali saranno le modifiche necessarie per rendere sicura questa pista".

ORE 17:22 - Webb sottolinea che tutto è dipeso dall'asfalto di Silverstone: "Recentemente abbiamo fatto tanta esperienza qui con condizioni decisamente avverse e siamo sempre riusciti a correre. Quest'anno per la prima volta abbiamo trovato una patina di acqua sul nuovo asfalto che non è mai andata via. Però devo dire che il personale in pista ha fatto tutto il possibile, con uno sforzo gigantesco per migliorare le cose. Ci hanno provato fino alla fine, ma è stato impossibile correre".

ORE 17:18 - In conferenza stampa ci sono Loris Capirossi, Franco Uncini e Mike Webb. Inizia Webb: "Si è molto semplice, siamo stati costretti a cancellare l'evento per le condizioni del tracciato. E' colpa dell'acqua che si è accumulata in pista. In alcuni punti la pista non drena, abbiamo fatto tutto il possibile, ma la sicurezza è la nostra priorità assoluta. Abbiamo fatto più di un tentativo, prima anticipando poi posticipando la partenza. Ma anche rimandando la partenza non è stato possibile fare nulla. Quando ci è apparso palese che anche in mancanza di pioggia la situazione non stesse migliorando, abbiamo deciso di cancellare, assieme ai piloti, la gara. E' stata una decisione amara, ma corretta".

CONFERENZA MOTOGP

ORE 17:13 - Lorenzo, autore della pole, è molto deluso ovviamente: "Come previsto, c'è stata una giornata di pioggia molto lunga. Quindi il problema dell'asfalto è venuto fuori, e la maggioranza dei piloti hanno deciso che il circuito non offriva le condizioni per correre. Abbiamo deciso di cancellare la gara. Se avessimo aspettato, la temperatura dell'asfalto sarebbe diventata troppo fredda, senza poi avere certezze che non si metta a piovere in gara. Poteva succedere in gara la stessa cosa che è successa ieri alla 7. Mi avrebbe fatto piacere correre sull'asciutto o con un asfalto normale".

ORE 17:12 - E' attesa una conferenza stampa da parte degli organizzatori che cercheremo di seguire in diretta

ORE 17:11 - Questa è la prima volta che un GP di MotoGP viene cancellato nell'epoca della gestione Dorna.

ORE 17:09 - Ecco la comunicazione ufficiale di Dorna.

CANCELLAZIONE GARA

ORE 17:07 - In questo momento Dorna sta comunicando in via ufficiale la cancellazione del GP. Petrucci sembra sollevato: "Mi sarebbe piaciuto aspettare solo che il problema è che le condizioni non sembrano migliorare. L'idea di correre fino alle 19:30 mi sembrava un'esagerazione. La temperatura dell'asfalto sarebbe stata troppo bassa e quindi sarebbe stato pericoloso. Ieri ricordo che con Tito abbiamo rischiato il disastro. Assurdo che parli così di uno che si è rotto tre ossa in un colpo solo, ma poteva andare peggio".

ORE 17:05 - Franco Uncini conferma: "Noi volevamo aspettare, ma per i piloti questo asfalto non offre garanzie per correre in sicurezza. Non è stata la pressione di un gruppo di piloti, la maggioranza non vuole correre. Rispettiamo la loro volontà e quindi abbiamo deciso di cancellare il gran premio".

ORE 17:04 - L'intero programma della giornata è quindi stato cancellato. Non correranno anche Moto2 e Moto3

ORE 17:02 - Davide Brivio sta confermando ai microfoni di Sky che la gara è cancellata per richiesta dei piloti, che non hanno accettato di poter correre in queste condizioni

ORE 17:00 - COMUNICAZIONE IMPORTANTE - Il GP di Gran Bretagna è stato cancellato. Non è ancora stata fatta una comunicazione ufficiale, ma sembra cosa certa.

ORE 16:57 - Anche Aleix Espargaro scherza sulla situazione!

ALEIX ESPARGARO - MOTOGP

ORE 16:53 - Come correttamente sta facendo Alex Rins, siamo tutti in tribolante attesa di novità. Secondo le ultime indicazioni dal tracciato, l'intensità della pioggia è diminuita negli ultimi minuti ma resta da capire quanto tempo ci vorrà prima che l'asfalto torni praticabile

ALEX RINS - BOX SILVERSTONE

ORE 16:47 - Intanto continuano le riunioni tra i manager IRTA. Questa è una foto di una riunione 'improvvisata' nel Paddock. Si continua a fare di tutto per cercare di correre tutte le gare in programma

RIUNIONE IRTA - PADDOCK SILVERSTONE

ORE 16:25 - Sospendiamo la nostra cronaca LIVE in attesa della verifica del tracciato programmata per le 17:30. Continuate a seguire i nostri aggiornamenti che arriveranno appena riprenderà il flusso di informazioni da parte di Dorna.

ORE 16:24 - COMUNICAZIONE IMPORTANTE - Ulteriore cambio di orario. Alle 16:30 (17:30 in Italia) sarà effettuata una ulteriore verifica del tracciato, con la speranza di far partire la gara MotoGP alle 16:50 (17:50 in Italia)

ORARIO SILVERSTONE

ORE 16:20 - Manca forse la vittoria in questa stagione, ma continua a non mancare il senso dello humor nel box Suzuki. Ecco la nuova specifica di motore che per fortuna potranno utilizzare a Silverstone grazie alle concessioni di cui gode in questa stagione

SILVERSTONE

ORE 16:17 - Continua il flusso di notizie da parte di Dorna. Secondo questa comunicazione, se non dovesse essere possibile iniziare la prima gara, ovvero la MotoGP,  per le 17:50 (ora italiana) saranno cancellate le altre classi partendo dalla Moto3.

AGGIORNAMENTO MOTOGP

ORE 16:14 - Poncharal, manager di Tech3 e Presidente della IRTA esprime il proprio pensiero: "Come tutti mi sento triste e soprattutto per il pubblico che è qui. Non possiamo fare granchè purtroppo. Credo che la decisione presa stamattina dalla direzione gara fosse quella giusta. Abbiamo parlato con gli altri team e c'era la possibilità di correre domani. Sappiamo che srabbe stato bel tempo e che qui è festa in Inghilterra. Io avrei voluto fare così. Alcuni però hanno rifiutato, in particolar modo i Factory e quindi siamo in queste condizioni. Aspettiamo e vediamo se le condizioni migliorano, manca poco per sapere se correremo o meno. Penso che non sia questo il momento per fare polemica, non voglio esprimermi. Dobbiamo solo capire se ci sono le condizioni di sicurezza per correre. Poi parleremo delle responsabilità per quello che è successo, ma non adesso".

ORE 16:11 - Una nuova ispezione avverrà alle 17 ora italiana. La volontà è di far disputare tutte e tre le classi in successione, fino all'ultimo orario possibile che è per le 19:30, ovvero le 20:30 in Italia

ORE 16:09 - Ecco la comunicazione ufficiale da parte di Dorna:

SILVERSTONE

ORE 16:06 - Loris Baz, qui a Silverstone per sostituire Pol Espargaro, sostiene che sarebbe possibile tentare una partenza lanciata dopo due giri alle spalle della Safety Car. Il francese è un grande specialista del bagnato e si augura che la gara possa prendere il via.

ORE 16:00 - Riprende il nostro Live. In apertura comunichiamo un ulteriore ritardo nella procedura di partenza appena comunicato da Franco Uncini. Attualmente la partenza della gara MotoGP è stata fissata per le 17:30 ora italiana, anche se a questo punto è più che lecito attendere ulteriori cambiamenti di programma nei prossimi minuti.

ORE 15:10 - Il nostro LIVE del GP riprenderà pochi minuti prima delle 16, orario in cui è prevista una ispezione della pista per stabilire se sarà possibile correre o meno. Intanto riportiamo un commento raccolto fuori onda dai colleghi di Sky Sport, direttamente dalla voce di Stuart Pringle, AD del tracciato. Sembra che per effettuare un lavoro perfetto sul tracciato di Silverstone, fosse necessaria una cifra prossima ai 20 milioni di sterline, mentre il budget per i lavori svolti in inverno non ha superato i 3 milioni. La mancanza di budget è  stata causata, secondo quanto riferito da Pringle, dal costo esorbitante strappato da Bernie Ecclestone per negoziare i diritti per disputare la F1 a Silverstone. Sembra che con il nuovo corso di Carey in F1, sia possibile rinegoziare tutto. Con queste frasi, Pringle ha di fatto ammesso che i lavori sono stati effettuati al risparmio, sperando di migliorare la situazione con gli anni.

ORE 15:01 - Plausibile che l'orario di partenza della MotoGP sia stato ulteriormente posticipato per non accavallare l'evento di Silverstone con la partenza del GP F1 di Spa, in Belgio. Non arriveranno ulteriori aggiornamenti da parte di Dorna fino alle 15, ovvero le 16 in Italia.

ORE 14:59 - La situazione del tracciato non appare migliorata in questo momento

SILVERSTONE

ORE 14:55 - Ulteriore segnalazione da parte della direzione gara. L'ispezione avverrà alle 16 ora italiana. La giornata si prospetta ancora molto lunga per il Paddock della MotoGP

COMUNICAZIONE DIREZIONE GARA

ORE 14:52 - Interviene nuovamente Meregalli: "Ieri non abbiamo disputato una vera sessione col bagnato, quindi è la prima volta che siamo in pista con il bagnato se corriamo oggi. Non avremo un assetto adeguato in ogni caso.Valentino ha detto che per lui la pista è impraticabile, come pure per Maverick". 

ORE 14:45 - Non si può dire che gli organizzatori non stiano facendo di tutto per consentire lo svolgimento del GP. In pista adesso anche un trattore che sta cercando di eliminare l'acqua dalle pozze

SILVERSTONE

ORE 14:42 - Marquez è seduto nel suo box ed attende novità. Lo spagnolo non sembra propenso a correre oggi

ORE 14:39 - Petrucci conferma: "Se dovesse smettere di piovere, si potrebbe fare. Ho messo la tuta stamattina alle 8, e ancora non l'ho tolta e sta diventando un problema! Non è facile per noi piloti ritrovare la concentrazione in queste situazioni. Sembra di stare in sala parto, come quei parenti che aspettano fuori. Qui sono salito sul podio nel 2015, ma era un'altra cosa. Quella giornata me la ricordo, era simile a questa ma almeno quella volta ho corso!".

ORE 14:36 - Iannone afferma che si tenterà fino all'ultimo momento di recuperare la gara, anche se ritiene sarebbe giusto dare un tempo limite per decidere cosa fare.

ORE 14:35 - COMUNICAZIONE IMPORTANTE - Ulteriore ritardo. Dorna segnala che la procedura è stata ulteriormente ritardata

COMUNICAZIONE UFFICIALE DORNA

ORE 14:33 - Secondo Biaggi, sarebbe giusto per i piloti entrare in pista e verificare la situazione prima di esprimersi.

ORE 14:31 - Le moto sono con i motori accesi in Pit Lane, ed alcuni piloti stanno indossando le tute per la pioggia. Aleix Espargaro è furioso "Non cambia niente se smette, in questo momento non è possibile correre"

ORE 14:29 - Tra gli spettatori impazienti c'è anche Drew Feustel, l'astronauta che è intervenuto in diretta durante la conferenza piloti dalla stazione internazionale. Ecco il suo tweet il cui testo recita: "Ragazzi, vi sto guardando anche io....ma non posso fare granché sulla pioggia..."

DREW FEUSTEL - STAZIONE SPAZIALE

 

ORE 14:26 - Il nostro Carlo Pernat ha raccontato in uno dei suoi magnifici 'Io ricordo' un episodio di protesta dei piloti a Misano per condizioni impraticabili della pista, simili a quelle di oggi. Ecco il link per vedere il video

ORE 14:24 - I meccanici stanno portando le moto fuori dai box, per iniziare a riscaldare i motori in vista della possibile partenza delle 15 (ora italiana)

ORE 14:21 - Mancano nove minuti all'ispezione. Se dovesse andare bene, inizierebbe una nuova procedura di  partenza. Gli organizzatori stanno cercando in tutti i modi di consentire lo svolgimento del GP.

ORE 14:18 - Continua a girare in pista la Safety Car, ed in pista c'è anche un'autobotte che sta 'spazzolando' l'acqua in eccesso presente si cordoli. La temperatura è bassissima in questo momento e molte persone hanno abbandonato gli spalti.

ORE 14:15 - COMUNICAZIONE IMPORTANTE - La procedura di controllo circuito avverrà alle 13:30 (le 14:30 in Italia) e la partenza del GP potrebbe avvenire entro le 14 (15 in Italia).

NUOVA TABELLA ORARIO

ORE 14:10 - Pringle conferma che la volontà è quella di far partire la gara dopo le 13:30 locali, ovvero le 14:30 in Italia. Per l'AD di Silverstone la pioggia dovrebbe diminuire in quella fascia oraria e sarà possibile partire. Ecco il tweet del circuito:

IL TRACCIATO DI SILVERSTONE COMUNICA ORARIO PARTENZA ALLE 14:30, ORA ITALIANA

ORE 14:06 - "Naturalmente rispetto la posizione di tutti. Noi siamo molto delusi, il nostro impegno è grandissimo. Silverstone è noto per la sua storia con la F1, ma anche la MotoGP è molto importante per noi. Abbiamo investito a fondo per preservare l'asfalto, ma se le prestazioni non sono sufficienti rispetto anche ad altri circuiti, c'è qualcosa che non va. Dobbiamo avere dei dati concreti prima di commentare quello che è successo qui rispetto a quello che è successo su altre piste" ha continuato Pringle.

ORE 14:04 - Interviene anche Stuart Pringle, AD della pista: "L'asfalto sta facendo quello che deve, ma la pioggia è tanta. Stamattina hanno girato bene nel warmup, ma il punto è che il volume delle precipitazioni è eccessivo. Nel pomeriggio potrebbe diminuire la pioggia e speriamo che si possa correre".

ORE 13:57 - Ancora non c'è alcuna definizione e la pioggia continua a cadere sulla pista di Silverstone. Non arrivano notizie ufficiali da parte di Dorna e sembra che sia tutto in sospeso in questo momento. La Safety Car continua a girare in pista, ma sembra sempre sollevare un quantitativo enorme di acqua nei suoi passaggi sul rettilineo.

ORE 13:55 - Sugli spalti un pubblico infreddolito continua a sperare che la gara possa essere disputata

SPALTI SILVERSTONE

ORE 13:53 - Nonostante questa giornata terribile, non sembra, sempre secondo il parere di Uncini, che Silverstone non sia assolutamente destinata ad uscire dal calendario.

ORE 13:50 - Secondo Uncini, fino alle 17 locali (le 18 in Italia) sarebbe possibile partire per il Gran Premio. Noi continueremo ad aggiornare circa la situazione

ORE 13:45 - "La responsabilità di non correre cadrà sulle spalle del circuito. L'acqua non drena, ma sono le buche il guaio. Io ho una spiegazione tecnica, una mia idea. Ma potrei sbagliarmi, quindi preferisco non parlarne. In pochissimo tempo, l'asfalto ha ripreso le stesse buche che aveva prima, quindi qualcosa di sbagliato c'è. Ci siamo accorti in auto che il pericolo è elevatissimo, per questo abbiamo preso la decisione di fermare tutto. Non è mai successa una cosa del genere, ma certo potrebbe capitare di nuovo. Noi abbiamo dei consulenti che segnaliamo quando su una pista si deve rifare l'asfalto, ma non possiamo obbligare nessuno a fare in un determinato modo. Anche la FIA che ha un budget ben diverso dal nostro, ha girato in condizioni difficili. Anche loro non effettuano verifiche particolari o diverse dalle nostre. Il problema è che l'asfalto di Silverstone è peggiorato da Febbraio in un modo che non poteva essere previsto".

ORE 13:40 - Interviene Franco Uncini, Responsabile della sicurezza in pista: "C'è un problema tecnico grave all'asfalto e bisognerà fare delle analisi per capire. Con questa pioggia abbiamo corso su altre piste, senza avere lo stesso problema. Per quanto la pioggia sia fine, a me sembra che anche oggi sia una quantità di acqua abbastanza elevata. Io sono stato qui a Febbraio, e andava abbastanza bene. Il problema grave non è la pioggia, sono le buche. Si riempiono di acqua. Crutchlow a fine Marzo è venuto qui a girare in moto, ed ha dato parere favorevole. Poi le condizioni sono peggiorate lentamente, ma non credevamo fino a questo punto. Ci aspettavamo che potesse esserci qualche problema, ma non fino a questo punto. Di chi è la colpa? Non lo so in questo momento, ma di certo di dovrà correre ai ripari".

ORE 13:35 - Guidotti, team manager di Ducati Pramac commenta così: "Non credo che il voto sia così segreto, nessun voto particolare. Abbiamo dato la disponibilità di correre oggi, mentre per domani sarebbe stato complicato per noi. Ricordo che abbiamo anche un test ad Aragon. Forse in un altro weekend avremmo votato anche noi per restare. Hanno votato in modo negativo per correre domani KTM, Aprilia, Suzuki e Honda hanno votato contro. Poncharal invece era d'accordo. Situazione paradossale, vista la tecnologia di oggi".

ORE 13:33 - In Suzuki non manca il senso dell'umorismo sulla situazione

TWEET SUZUKI TEAM - SILVERSTONE

ORE 13:30 - Brivio di Suzuki porta la sua testimonianza: "Il problema è che le condizioni sembrano difficilmente migliorabili oggi, quindi credo sia molto difficile che si corra oggi. Non dico ce non si correrà, ma la vedo dura. Dal punto di vista logistico è difficile correre domani, e oggi si aspetterà ad oltranza per capire se le condizioni miglioreranno".

ORE 13:28 - Ecco la comunicazione ufficiale di Dorna. Nessuna possibilità di correre domani, come anticipato

Didascalia

ORE 13:26 - Anche Davide Tardozzi conferma il risultato della votazione dei team: "La maggioranza ha bocciato ipotesi di correre domani. Per me gli appassionati che vengono qui in pista vanno rispettati. Si era pensato a correre domani, perché qui è festivo, altrimenti non l'avremmo valutata".

ORE 13:24 - COMUNICAZIONE IMPORTANTE - La possibilità di correre domani è stata bocciata. Si tenterà di correre oggi dopo le 15 se le condizioni lo dovessero permettere.

VALENTINO ROSSI NEL BOX CON LUCA CADALORA

ORE 13:21 - Lucio Cecchinello parla di due possibilità: "Le ipotesi sono due, ovvero di posticipare la gara a domani, visto che qui in Inghilterra è una giornata festiva. La maggioranza però ha votato in maniera negativa su questa ipotesi. Poi l'altra ipotesi è che si faccia oggi se dovesse diminuire la pioggia. Sembra che dopo le 15 possa esserci meno pioggia, ma resta da capire se l'asfalto possa drenare bene".

ORE 13:18 - Anche Jack Miller, pilota abilissimo sul bagnato,  commenta la situazione: "Si, avrei usato le slick! E' un po' come usare lo skateboard. C'è un forte aquaplaning in pista, le condizioni non sembrano accettabili. Quando eravamo in griglia potevano andare, ma dopo aver visto l'incidente di ieri c'è un po' di panico diffuso. Correre domani? Per me non è un problema, il lunedì non vado in ufficio. Ma penso che per i fan e per l'organizzatore sia un disastro".

ORE 13:16 - Anche i team manager di Moto2 e Moto3 sono stati chiamati da Dorna per sondare le loro opinioni circa la possibilità di correre domani. Situazione paradossale quella che si sta vivendo a SIlverstone

ORE 13:14 - Ciabatti parla anche delle condizioni di Rabat: "Pensate a quello che è successo ieri a Tito. Ho parlato con il padre e adesso sta meglio, ma con le fratture che ha avuto ne avrà per diversi mesi prima di tornare in pista. Credo che dopo un episodio del genere, sia giusto evitare di mettere in una situazione di rischio i piloti. Posso capire che un pilota come Scott pensi di poter fare la differenza in queste condizioni, ma la sicurezza viene prima di tutto".

ORE 13:09 - Paolo Ciabatti manifesta invece la volontà di correre domani da parte di Ducati, disponibile dunque a restare un giorno in più a SIlverstone: "Ci hanno richiesto se per noi va bene correre domani, e noi abbiamo confermato che non ci sarebbero problemi. Tra l'altro domani è un giorno festivo qui in Inghilterra, quindi anche i tifosi potrebbero tornare. E' un peccato per oggi, abbiamo corso qui nel 2015 con una pioggia più intensa, ma quest'asfalto non è stato realizzato bene. Non sarebbe il massimo per noi correre qui domani, ma per noi a questo punto sarebbe meglio. Sembra che la decisione non verrà presa sulla base di una votazione dei team. Stanno ascoltando le opinioni dei team manager, ma alla fine decideranno loro".

ORE 13:07 - Secondo le previsioni meteo, la giornata di domani potrebbe essere più clemente dal punto di vista metereologico

PREVISIONI METEO LUNEDì

ORE 13:04 - Romano Albesiano ha parole di fuoco: "Non siamo in Africa, siamo in Inghilterra. La proposta di correre domani non è degna del livello della MotoGP, avrebbero dovuto creare le condizioni per correre oggi. Assurdo che qui non ci si faccia trovare pronti per la pioggia. Immagino che la strada sia cancellare l'evento, non di correre domani e penso che tutti i team la pensino così. Mi dispiace molto non correre oggi, perché Scott in queste condizioni è molto forte. Ma senza la sicurezza non è possibile. Nella nostra volontà di non correre domani ci sono motivazioni di carattere economico, ma anche la volontà di far comprendere a Dorna certe cose".

ORE 13:02 - La situazione dunque sembra questa: I team sono stati interpellati per valutare di correre nella giornata di domani, visto che le condizioni meteo non sembrano destinate a migliorare. Sembra che tutti stiano cercando di coordinarsi per seguire questa ipotesi

ORE 13:00 - Sembra che Dorna abbia proposto, nonostante il regolamento, di correre domani. I Team Manager hanno appuntamento alle 13:30 per esprimersi in tal senso. 

ORE 12:58 - Riunione in corso tra i Manager dell'IRTA, l'associazione dei team. Probabilmente si cercherà di trovare una soluzione alternativa. Anche Redding scherza come Crutchlow: "Certo che voglio correre! C'è sicuramente da considerare l'aspetto della sicurezza e secondo me si potrebbe almeno provare. La penso come Dovi, secondo me è fattibile provare, non dobbiamo aspettare che sia perfettamente asciutto".

ORE 12:56 - Cal Crutchlow scherza nel box, mostrando un cartello alle telecamere: "Let's race tomorrow!" ovvero Corriamo Domani! Una ipotesi che non è tuttavia percorribile, perché con l'attuale regolamento non è possibile partire il lunedì successivo.

ORE 12:52 - Biaggi rincara: "Aleix Espargaro ha perso il posteriore in quarta marcia in rettilineo, e c'era molto meno acqua di adesso. E' critica e non credo che la situazione possa migliorare nelle prossime ore. Il pilota è sempre matto, e qualcuno può pensare che una situazione del genere possa regalare qualche risultato ad effetto. Ma poi esce fuori la maturità, tra di loro si sono già intesi e a me sembra chiaro che per loro è impraticabile".

ORE 12:48 - Anche Max Biaggi interviene: "Ho vissuto questa situazione a Monza, quando in SBK ci fu un problema. Dopo la gara fui chiamato, assieme ad altri piloti, anche a testimoniare in sede legale per quella vicenda. Tra l'altro in gara sono stato uno di quelli che poi sono caduti in quel punto. Sembrava asciutto, ma in realtà tratteneva acqua. Se posso dire la mia, ricordo che qui a SIlverstone nel 2007 o 2008, la gara fu sospesa in condizioni simili. Il problema anche all'epoca erano le pozze nelle esse. Questo dieci anni fa. Ciabatti all'epoca era in SBK nella Race Direction, decise di cancellarla perché era impraticabile. Le tecnologie penso siano migliorate in dieci anni, è assurdo che la situazione si possa ripetere". 

ORE 12:46 - Nonostante le preoccupazioni, in alcuni box stanno riscaldando i motori. Forse resta la speranza di partire in un orario molto diverso. Per adesso non ci sono comunicazioni ufficiali.

ORE 12:44 - Secondo quanto segnalato, alla fine dell'evento ci sarà un'investigazione formale sull'azienda che ha effettuato i lavori di riasfaltatura della pista. Al rientro della Safety Car, sembra che Uncini e Capirossi abbiano affermato di aver trovato delle condizioni in pista sempre peggiori. La partenza del GP sembra sempre più in dubbio

ORE 12:41 - Pernat ricorda un episodio del passato: "La colpa di tutto è del proprietario del circuito. Nel 1988 rifecero l'asfalto a Misano, ma ci fu una protesta assurda e tanti top rider non corsero. Vinse Chili, ma i piloti presero posizione forte"

ORE 12:39 - Petrucci la pensa così: "Mai vista tanta incertezza. Ne ho viste piste allagate, ma mai così. Basta guardare la safety car che gira e l'acqua che solleva. Se una singola macchina alza tutta quest'acqua, immagina cosa fanno più di venti moto. Si potrebbe partire, ma sarebbe semplicemente una lotta per restare in piedi. In ogni caso, se dicono che la gara si deve fare, si fa. Certo, sono condizioni estreme".

ORE 12:37 - Morbidelli è chiaro: "Per me che non sono molto esperto, la situazione è al limite. Ma lascio che decidano i piloti più esperti. Se dovessi decidere io, non saprei. La vedo molto difficile, c'è molto aquaplaning anche a bassa velocità. Secondo me le canaline non sono servite a molto, si crea una patina d'acqua perfetta sulla pista. L'asfalto non fa entrare l'acqua, quindi puoi fare tutte le canaline che vuoi, ma non servono".

ORE 12:36 - Dall'Igna non si sbilancia, ma chiarisce che la sicurezza dei piloti deve restare al primo posto. L'ingegnere Ducati resta in attesa delle decisioni di Franco Uncini e Loris Capirossi

ORE 12:35 - Anche Alberto Puig ha riferito che per i piloti Honda HRC la pista è pericolosa. Come tutti temevano, quest'asfalto non è in grado di drenare l'acqua dal circuito.

ORE 12:33 - Diversamente da quanto affermato da Dovizioso, secondo Alvaro Bautista non sarà possibile prendere il via della gara, le condizioni sembrano eccessivamente pericolose per il pilota della Ducati del Team di Angel Nieto

ORE 12:30 - Come previsto, la situazione sembra peggiorare e la pioggia appare in aumento. Sono in corso diverse consultazioni per capire se procedere o meno con la partenza della gara, anche se in un orario differente

SILVERSTONE - SI DECIDE SULLA PARTENZA

ORE 12:27 - Anche Andrea Dovizioso è rientrato ai box e sta spiegando la situazione dal suo punto di vista: "Anche la macchina sembra al limite. Abbiamo fatto due giri di formazione e per me non era particolarmente oltre il limite, è diciamo nel limite. Il problema è che si scivola anche in rettilineo e quando sei in gruppo si vede poco. Aspettiamo per capire se per caso l'acqua diminuisce. Le condizioni cambiano molto velocemente, se fossero come quelle di prima potremmo correre".

PIOGGIA SUL RETTILINEO DI SILVERSTONE

ORE 12:25 - Meregalli di Yamaha è preoccupato: "Per ora la partenza è rimandata, il problema è che l'asfalto non drena e le previsioni sembrano peggiorare da qui alle 15, quindi aspettiamo le comunicazioni della Direzione Gara".

ORE 12:24 - Taramasso di Michelin: "Anche per le gomme c'è un limite. Le gomme Rain tirano via 4 litri di acqua al secondo a 300 km/h, ma quando ci sono le pozze d'acqua la gomma perde aderenza e va in aquaplaning. Lì diventa pericoloso, sono i piloti a dover capire dove iil limite diventa pericoloso"

ORE 12:22 - Tutti i piloti stanno rientrando ai box, in questo momento appare chiaro che come minimo la partenza subirà un ritardo. Forse si attende che la pioggia possa diminuire, anche se dalle immagini sembra che stia aumentando.

ORE 12:20 - Anche i piloti Honda della HRC non sembrano dell'idea di voler prendere il via del GP in queste condizioni. Anche Crutchlow ha definito "Orrende" le condizioni della pista.

ORE 12:18 - Anche Danilo Petrucci si è avvicinato a Rossi per discutere. I piloti sembrano molto preoccupati. Danilo: "C'è troppa acqua, in alcuni punti la pista è allagata"

ORE 12:17 - Capirossi è in griglia e si sta consultando con tutti i piloti. In questo momento sta parlando con Valentino Rossi e l'espressione dei due non sembra rassicurante

ORE 12:16 - Sembra che la quantità d'acqua in pista sia davvero eccessiva, i piloti sembrano in difficoltà a tenere la moto dritta in rettilineo. Loris Capirossi ha confermato che in caso di situazione pericolosa, la gara potrebbe essere sospesa.

ORE 12:15 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE del GP di Silverstone MotoGP. La pioggia sta cadendo in modo relativamente poco intenso sul tracciato inglese e sembra che i lavori svolti nella serata di ieri stiano aiutando nel tentativo di drenare un maggiore quantitativo d'acqua. 

In Inghilterra si sta per disputare la dodicesima tappa della stagione MotoGP 2018. Lo storico tracciato di Silverstone è un autentico simbolo del Racing, ma l'incognita meteo, sempre presente in Gran Bretagna, potrebbe creare grossi problemi al regolare svolgimento del GP. Secondo quanto emerso durante le giornate di prove, il nuovo manto di asfalto non è in grado di drenare grosse quantità di acqua e in caso di pioggia forte è plausibile che le gare siano cancellate.

Un mix tra le scarse capacità drenanti e la presenza di importanti avvallamenti lungo la pista hanno causato più di un grattacapo ai piloti specialmente durante le FP4, sessione che ha visto la brutta caduta di Tito Rabat. Per cercare di aggirare il problema, il tradizionale programma di gare è stato stravolto e l'orario di partenza della MotoGP anticipato alle 11:30 locali, ovvero le 12:30 in Italia. La speranza è che la pioggia risparmi i piloti e che tutte le gare possano essere corse regolarmente.

Tornando a parlare esclusivamente di sport, a Silverstone ci si avvicina a chiudere i primi due terzi di campionato e in questo momento nessuno sembra poter minacciare il dominio di Marc Marquez, leader del mondiale con un vantaggio di 59 punti su Valentino Rossi, che salgono a 71 sul terzo in classifica, ovvero Jorge Lorenzo. Lo spagnolo della Ducati ha conquistato la vittoria in Austria ed è in pole a Silverstone. Sta attraversando un periodo di forma straordinario, e considerando solo le gare dal Mugello, è il pilota che ha fatto più punti in campionato. Ma i punti persi nelle prime cinque tappe di campionato pesano come un macigno sulle sua chance iridate.

Nelle prime fasi del weekend si è anche fatta vedere con forza la Yamaha soprattutto con Maverick Vinales. Silverstone è una pista particolarmente congeniale alle caratteristiche della M1, e lo spagnolo è stato molto veloce su asfalto asciutto. Diversa la situazione con il bagnato e in generale con pista umida, con una Q2 terminata mestamente per i due ufficiali Yamaha.

Diretta MotoGP Silverstone 2018 – Cronaca diretta

La nostra cronaca in DIRETTA LIVE del Gran Premio inizierà alle 12:15

Questa la griglia di partenza

GRIGLIA MOTOGP SILVERSTONE

 

Diretta MotoGP Silverstone 2018 – Previsioni meteo

Nonostante la decisione di anticipare la partenza del Gran Premio alle 11:30 locali, le previsioni meteo sono pessime in vista delle gare. L'arrivo della pioggia è praticamente certo, e già durante il Warm Up della mattina ci sono stati i primi deboli rovesci. 

L'asfalto di Silverstone ha purtroppo dimostrato di avere gravi problemi in caso di pioggia, anche se l'AD del tracciato ha puntualizzato che quanto avvenuto in FP4 è stato determinato esclusivamente da condizioni del tutto eccezionali.

In caso di pista umida nel corso del GP, saranno da tenere d'occhio quei piloti che hanno un particolare talento anfibio, come Jack Miller e Danilo Petrucci, e non si stanno giocando il mondiale. Una condizione ideale, che gli consentirebbe di attaccare senza particolari preoccupazioni. Situazione analoga a quella del francese Zarco, molto veloce sull'asfalto umido della Q2 e in grao di strappare la prima fila in griglia. In condizioni di asfalto umido, il francese potrebbe anche diventare l'uomo in grado di riportare la Yamaha alla vittoria dopo venti oltre mesi di digiuno.

Diretta MotoGP Silverstone 2018 – Prove libere, qualifiche e warm up

Silverstone era annunciata come la potenziale gara della svolta della Yamaha, che dopo il test di Misano sembra aver trovate qualche piccola soluzione ai problemi di elettronica che stanno tormentando Rossi e Vinales da inizio stagione. Lo spagnolo è stato spesso il più veloce in pista in condizioni di asciutto e i rivali non hanno mai avuto dubbi nell'indicarlo nel ruolo di favorito in caso di gara completamente asciutta.

Ormai è però chiaro che questa situazione non si verificherà, e la partenza in undicesima posizione per Vinales, subito davanti a Rossi, lascia pensare che anche a Silverstone ci possa essere una gara sofferta per le Yamaha ufficiali. Diversa la situazione di Zarco, che partirà terzo e potrebbe sfruttare questa chance per ottenere un risultato ad effetto.

Chi invece ha dimostrato di essere particolarmente a posto sul bagnato, o in ogni caso su pista umida, sono stati i due piloti ufficiali Ducati. Jorge Lorenzo si è preso una pole tutta di strategia, scegliendo di restare in pista senza cambiare le gomme come hanno fatto i suoi rivali. Anche Dovizioso sembra a proprio agio in questa situazione, e la seconda posizione in griglia gli consente senza dubbio di avere ambizioni di alto profilo in vista della gara.

Marquez si è invece spesso nascosto in tutte le sessioni. E' partito molto male nella sessione del venerdì mattina, poi lavorando molto sulla moto è riuscito assieme alla squadra a trovare un discreto assetto per la sua RC213V. Tra i piloti Honda, sembra invece Cal Crutchlow l'uomo giusto su cui puntare. Il padrone di casa a Silverstone partirà in quarta posizione, e sembra vivere un ottimo momento di forma.

Questa la classifica del Warm Up

WARMUP MOTOGP SILVERSTONE

 

Diretta MotoGP Silverstone 2018 – Pietra miliare della storia delle corse

Il tracciato di Silverstone è nato nel 1943, costruito partendo dalle ceneri di un aeroporto militare utilizzato dalla RAF britannica e piazzando delle balle di paglia per segnalare le tre curve di un triangolo velocissimo. Si attese il 1950 per le modifiche  alla configurazione di una pista che che ha ospitato il primo Gran Premio della storia della F1 e l’anno successivo, nel 1951, ha ospitato la prima vittoria della Ferrari in F1, con l’affermazione di Josè Gonzales. 

Si dovranno attendere 37 anni prima di vedere altre modifiche ad un tracciato velocissimo, su cui Keke Rosberg nel 1985 realizzò la pole position con la media più alta della storia della F1, ovvero 259 km/h. Record che è durato quasi quindici anni e dimostra quanto fosse veloce la configurazione della pista. Dopo varie modifiche si è arrivati all’attuale layout solo nel 2011, con lo spostamento anche della griglia di partenza. Su questa pista nel 2015 Valentino Rossi colse una magnifica vittoria davanti a Petrucci e Dovizioso. Mentre nel 2017 è stato Andrea Dovizioso a raccogliere una vittoria sontuosa.

VEDUTA AEREA SILVERSTONE

TRACCIATO DI SILVERSTONE - INGHILTERRA

SCHEDA CIRCUITO

Nome: Silverstone
Anno di costruzione: 1943
Lunghezza della pista: 5891 m
Curve: 18
Distanza da percorrere: 112.1 km
Giri da percorrere (MotoGP): 19

 

Diretta MotoGP Silverstone  2018 – Dove vederla in tv e in streaming

La diretta streaming del Gran Premio di Gran Bretagna sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in differita in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. Segnaliamo inoltre che la tv svizzera RSI ha prolungato il contratto per la trasmissione del Motomondiale. Per vedere dunque la MotoGP in Streaming sulla TV Svizzera è possibile collegarsi gratuitamente sul sito Sport Live Streaming di RSI LA2. La diretta streaming è riservata ai residenti nel territorio svizzero e a tutti gli utenti che dispongono di un indirizzo IP proveniente dalla confederazione.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti