Tu sei qui

SBK, Suzuka: Rea spaventa la Yamaha, 2° negli Official Test

La R1 resta al comando con van der Mark, Lowes e Nakasuga, 3° tempo per la Honda di Camier e Takahashi, insegue Niccolò Canepa 

SBK: Suzuka: Rea spaventa la Yamaha, 2° negli Official Test

Sono ben 25 anni che Kawasaki manca all’appello con la vittoria a Suzuka e questa volta la squadra sembra intenzionata a mettere fine al digiuno. Solo il fatto di aver puntato su Johnny Rea è un chiaro segnale di quelle che sono le ambizioni della Casa giapponese in vista dell’ultimo round del Mondiale Endurance, in programma a fine luglio. Nella seconda giornata di test, il Cannibale ha confermato ancora una volta le sue qualità in sella alla ZX-10RR, per l’occasione gommata Bridgestone.

Il nordirlandese è infatti riuscito a scendere sotto il muro dei 2’07”, bloccando il cronometro sul tempo di 2’06”838. È un chiaro indizio in vista della giornata conclusiva degli Official Test, che prenderà il via nella notte. L’alfiere del Team Green si migliora, ma non basta, perché le Yamaha dimostrano di essere in grande spolvero, a tal punto da rivelarsi imprendibili. Le R1 continuano infatti a brillare, rifilando quasi mezzo secondo alla concorrenza. Il più veloce è stato Katsuyuki Nakasuga, autore del super crono in 2’06”273. Per il pilota giapponese l’Ottovolante non ha segreti e lo stesso discorso vale per i compagni Alex Lowes e Michael van den Mark, allineati con i tempi di Rea.

Alle spalle della coppia di testa spicca la Fireblade con Leon Camier e Takumi Takahashi, grazie al tempo di 2’07”500. La SP2 del team Honda Red Bull with Japan Post precede la prima delle Suzuki, ovvero quella di Yoshimura (2’07”838), che alla 8 Ore schiererà Sylvain Guintoli e Bradley Ray. Nei primi cinque posti, anche la Honda CBR 1000RR del team HARC-PRO.

Per quanto riguarda le squadre iscritte al Mondiale Endurance, la Yamaha del team YART si rivela la più veloce in 2’09”021, mentre  Honda FCC TSR, attuale leader del Campionato, archivia il mercoledì con il tredicesimo crono in 2’09”488. Tre posizioni più arretrata la R1 di GMT94 con Niccolò Canepa, Mike Di Meglio e David Checa, attardati di tre secondi dalla vetta (2’09”488).     

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti