Tu sei qui

Yamaha celebra i 20 anni della R1 a Goodwood

Per il Festival of Speed la casa di Iwata rende omaggio alla sua sportiva a 4 cilindri uscita sui mercati nel 1998

News Prodotto: Yamaha celebra i 20 anni della R1 a Goodwood

Il Goodwood Festival of Speed, ​che come da tradizione si svolge nel parco intorno a Goodwood House, è da sempre un sogno per molti appassionati degli sport motoristici a due e quattro ruote.  L'edizione 2018 - in scena da giovedì 12 luglio fino a domenica 15 luglio - rappresenta il quarto di secolo per questa manifestazione che vede uomini e mezzi in passerella, oltre che impegnati a sfidarsi nella tradizionale gara in salita. 

Quest'anno, oltre al traguardo del quarto di secolo, vedrà le candeline spegnersi per un altro importante compleanno: i 20 anni di storia della Yamaha R1, la leggendaria sportiva di Iwata che, presentata ai saloni di fine 1997, ed uscita poi sui mercati agli inizi del 1998, è per molti un'icona nel campo delle maxi-sportive. Con i suoi 150 CV di potenza e 177 Kg di peso a secco dichiarati e con sovrastrutture ridotte e dal design molto affilato ed aggressivo per il periodo, la prima R1 di fatto aprì un'epoca e fece da spartiacque tre due ere di moto racing replica ad alte prestazioni. 

Le R1 in passerella saranno molte ed ovviamente di tutte le annate, da corsa e di serie: si va dalla antesignana YZF-R1 del 1998, all'attuale R1M compresa la versione impegnata nel Mondiale SBK di Alex Lowes e Michael VD Mark. Non mancheranno inoltre i mezzi Endurance con le moto partecipanti alla 8 Ore di Suzuka 2018 con la speciale colorazione " 20th Anniversary".

NON SOLO R1 - Per i fans si Iwata il piatto si arricchisce con tante altre moto da ammirare: come la rivoluzionaria Niken a tre ruote oltre al Motobot, il pilota androide capace di guidare una moto in pista. Tra i piloti presenti anche l'icona Yamaha, Noryuki Haga, impegnato quest'anno nel CIV in sella alla R6 e per anni alfiere Yamaha in SBK con la YZF-R7, oltre che in 500 con la YZR 2 tempi.

Articoli che potrebbero interessarti