Tu sei qui

Kawasaki rilancia la ZX-6R: ecco i dati della Ninja 2019

Rumors - Cresce il peso cala (di poco) la potenza, la nuova media di Akashi in versione Euro 4 sarà in passerella a EICMA

News Prodotto: Kawasaki rilancia la ZX-6R: ecco i dati della Ninja 2019


Dopo qualche stagione la Kawasaki Ninja ZX-6R  pare essere di nuovo pronta ai nastri di partenza. Per il 2019 se poco o nulla di definitivo ancora trapela per le sua linee, quello che appare certo sono i dati tecnici della prossima Ninja che dovrebbe sfilare alle prossime passerelle di EICMA. Da quanto riportato dai colleghi di BikeSocial, in possesso del documento di registrazione ed omologazione per i mercati europei, la media di Akashi ha dalla sua un motore 4 cilindri ora in regola con le norme Euro 4.
Una mossa, a ben vedere, prudente di Kawasaki che opta per l'omologazione ora in vigore (anche in ottica Mondiale SS per il prossimo anno, con il modello attuale in gara che non potrà più correre) piuttosto che sulla prossima Euro 5 che arriverà ad inizio 2020. Questa scelta garantirà al nuovo modello almeno 3 stagioni di presenza sul mercato considerando anche le deroghe previste per i costruttori che, come per la Euro 3, possono commercializzare i modelli una stagione in più dall'entrata in vigore della nuova normativa. Questo per poter gestire meglio eventuali giacenze in magazzino. Più avanti si vedrà...

I documenti hanno confermato la cilindrata di 636cc per il modello stradale, ma per i vincoli alle emissioni nel 2019 adotterà un convertitore catalitico a tre vie al posto di quello a due vie usato sull'attuale versione. Questa modifica, come già visto per la YZF-R6, porterà ad un inevitabile calo di potenza, oltre che un leggero aumento di peso. Nulla di drastico comunque: si parla di 128 cv al posto degli attuali 131 dichiarati oltre ad un peso che da 194 kg con il pieno ed ABS passa a 196 kg. Per la media Yamaha andò un po' peggio, con i cavalli immolati sull'altare dell'ecologia che furono 5 con il peso salito di 5 kg.

Sul fronte ciclistico non arriverà nulla di diverso rispetto a quanto si vede oggi sulla ZX-6R: quindi resta il telaio doppio trave in alluminio con forcellone asimmetrico. Anche il pacchetto elettronico non si discosterà da quanto presente oggi. Qualcosa cambierà nelle misure fondamentali: più larga di 5 mm del vecchio modello, più lunga di interasse che da 1395 mm cresce a 1400 mm.
Come anticipato per le linee nulla di certo, si parla di aerodinamica ispirata alla H2, più probabile qualcosa di simile alla 400. Nel dubbio ci siamo divertiti ad immaginarne il frontale con un nostro rendering. Magari sarà proprio quello il volto della prossima Ninja. Chissà...

Articoli che potrebbero interessarti