Tu sei qui

Aprilia RX ed SX 125: per sognare in grande

Stessa base tecnica ma intenti diversi: agile motard la SX, da amanti del tassello la RX. Debutto nel segmento per ABS e anti roll-over

Test: Aprilia RX ed SX 125: per sognare in grande

A sognare si inizia presto. Le nuove 125 di casa Aprilia hanno tutto ciò che serve per solleticare l'appetito esigente dei sedicenni odierni. "Likes" e "condivisioni" spadroneggiano nel quotidiano dei cosiddetti millenials, ma le moto pian piano stanno recuperando fette di cuore tra i giovani, come dimostrano i dati di un mercato (solo a Maggio l’incremento di immatricolazioni di 125cc in Italia segna un +42,9%) che, seppure ancora lontano dai fasti passati, inizia a regalare qualche piccola soddisfazione a case come Aprilia sempre attente a saper toccare le corde giuste quando si tratta di 125.

Dopo la RS e la Tuono 125 arrivano ora le rinnovate SX ed RX. Due moto che, pur condividendo la medesima base tecnica, si pongono obiettivi diversi: guizzante ed agile motard la SX, grintosa e affamata di sterrati la RX. 
Adottano un motore monocilindrico 4 tempi, 4 valvole, da 124,2 cc omologato Euro4, con valori da Codice con potenza e coppia rispettivamente di 11 kW a 10.700 giri/min e 11,3 Nm a 8.000 giri/min. Il telaio è un doppio trave in acciaio e per entrambe troviamo forcella upside-down da 41 mm con mono posteriore ad intervento progressivo. Debutto su moto di questo segmento per l'ABS Bosch e sistema anti roll-over che limita il sollevamento del posteriore in frenata. Quando in frenate il posteriore si alza da terra, i sensori posizionati sulle ruote foniche rilevano la differenza di velocità tra le ruote e - modulando l'intervento della pinza anteriore - viene riportato giù il retrotreno. Bel passo avanti in termini di sicurezza.

Le differenze le ritroviamo sulle ruote con cerchi a raggi, ma di diverso diametro: da 17" per la SX con gomme sportive di sezione generosa (100/80-17” e 130/70-17”), 21" anteriore e 18" posteriore con gomme tassellate per la RX. Diversi anche i dischi anteriori: unità a profilo wave da 260 mm per la RX,  profilo standard ma da ben 300 mm per la SX e con posteriore da 220 mm (wave da 220 mm per la sorella). Segnaliamo inoltre il manubrio a doppia sezione ed una compatta strumentazione digitale, dal design essenziale come su vere moto da competizione.

APRILIA RX 125: ANIMO INDOMITO - Già da ferma sprizza grinta da tutti i pori: design e colorazioni sono di quelli giusti, se poi ci si sale sopra sembra di montare su una vera moto da gare off-road. La percezione che se ne ha è di avere tra le mani qualcosa che offre ben di più di una "semplice" 125. Ci si sente padroni del mondo. Il motore 4 tempi ha un sound alle basse andature da farlo sembrare quasi un'unità di maggior cilindrata. Su strada la RX 125 si fa voler bene per una guida sciolta e disinvolta, nonostante le ruote di generoso diametro e gli pneumatici tassellati. Acceleri e senti una bella ripresa, merito di una rapportatura azzeccata che ti fa sfruttare al meglio i suoi 15 CV.

Nel corso del nostro giro non nascondiamo un bel sorriso stampato sul volto anche nell'affrontare un bel tratto di strada bianca: snella, facile da gestire, con una cavalleria che non mette in crisi chi è poco esperto, ma assolutamente divertente quando ci si lascia l'asfalto alle spalle e ci si tuffa in tratti off-road, con la situazione sempre sotto controllo grazie ad una bella stabilità e ad ABS e reparto sospensioni che si prendono cura di noi. Non lasciatevi ingannare dal fatto che si parli di 125: la RX è una moto vera, e riesce e farci divertire anche nella guida "in piedi" con un'azione condita anche da qualche bella e divertente derapata del posteriore. Se l'avventura è nel vostro DNA con la RX 125  basta semplicemente smontare gli specchietti e tuffarsi in qualche bel sentiero di montagna. Note positive vengono dal cambio, molto fluido negli innesti, così come dalla frenata, pronta e modulabile. La sella invece è sembrata un po' dura.

APRILIA SX125: SCUOLA DI TRAVERSI - Le supermotard sono il divertimento per eccellenza: agile ciclistica da off-road unita a pneumatici di ridotta sezione. Un pacchetto che regala agilità, facilità di guida, guizzi da gazzella e gioie ad ogni uscita dal garage, anche in pista. Pur proponendosi come ideale alleata nelle guida in città e nei giretti fuori porta, la SX è quello che ci vuole per chi vuole iniziare a godersi in sicurezza la voglia di guida in pista. Freni all'altezza e ciclistica reattiva hanno mostrato le loro qualità in un kartodromo teatro della nostra prova: non avendo cavallerie strabordanti si dà gas... senza ritegno.
Ingressi in curva con il piacevole "canto" delle gomme mentre si cerca il cordolo a gamba fuori. Gli inserimenti sono fulminei e la ciclistica si comporta davvero bene. Inoltre l'appoggio fornito dagli pneumatici sportivi consente la massima sicurezza in ogni situazione. La frenata è potente e permette di forzare ogni giro di più la staccata.
Con la SX 125, dati i 15 CV del motore, si impara a guidare precisi cercando di tenere il motore al regime migliore prima di dare gas, pena... piantarsi in curva. Tanta reattività è ottima anche su strada, con una guida che sicuramente farà la gioia di tanti ragazzi che vogliono un mezzo divertente e dotato anche di un bell'appeal "attira sguardi" anche quando la si lascia ferma sul cavalletto. Nota positive sono le stesse della sorella RX ma qui frenata e maneggevolezza sono spinte ad ancora più elevati livelli.

Aprilia SX 125 sono disponibili in concessionaria nelle varianti grafiche Red Fun e Black Drift; per la RX 125 abbiamo la sola grafica Red Fun. Prezzo per entrambe: 4020 Euro f.c.

Abbigliamento utilizzato per il nostro test sulle pepate 125 RX ed SX:

 AGV AX-8 DUAL EVO

Dainese SUPER RIDER D-DRY

Dainese Strokeville

Dainese DYNO D1 

Dainese Wave D1 G1

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti