Tu sei qui

SBK, Pirelli sfoggia una nuova posteriore da bagnato a Donington

Ecco tutte le soluzioni della Casa, che in occasione del round britannico porterà in pista quasi 5000 pneumatici

SBK: Pirelli sfoggia una nuova posteriore da bagnato a Donington

Il Mondiale Superbike sbarca nello Yorkshire per il sesto round stagionale sul tracciato di Donington. Un fine settimana che vedrà Pirelli portare in pista ben 4565 i pneumatici. Come sempre questo quantitativo, oltre a pneumatici da asciutto, prevede anche pneumatici da pioggia in caso di maltempo e, per le categorie WorldSBK e WorldSSP, anche pneumatici intermedi.
 
Nella classe WorldSBK i piloti possono contare su sette soluzioni da asciutto oltre al pneumatico supersoft da qualifica.

Le soluzioni previste per l’anteriore sono tre e sono tutte già state utilizzate dai piloti in precedenti round compreso l’ultimo di Imola. Oltre alle SC1 e SC2 di gamma sarà presente la SC1 di sviluppo V0952, già utilizzata dai piloti in molti round lo scorso anno e in tutti gli appuntamenti corsi nel 2018. Questa opzione utilizza la stessa mescola della SC1 di gamma ma presenta differenti soluzioni strutturali.
Per quanto riguarda il posteriore i piloti avranno a loro disposizione quattro soluzioni di cui tre in mescola morbida ed una in mescola media. Le tre in mescola morbida sono: la SC0 di gamma, che fino ad oggi è stata portata solo nel round thailandese di Buriram, la W1050, che rispetto alla SC0 di gamma è comunque in generale più adatta a temperature rigide, e la W1002 che ha debuttato ad Imola e che utilizza la stessa mescola della soluzione W1050 ma si presenta nell'innovativa misura 200/65. Quarta ed ultima opzione, che potrebbe essere utilizzato soprattutto se le temperature fossero eccessivamente basse da permettere l’utilizzo di una soluzione morbida, è rappresentata dalla SC1 di gamma.

Al posteriore inoltre, in caso di pioggia, i piloti avranno la possibilità di testare un nuovo pneumatico da bagnato, la soluzione X0333, che rispetto a quello di gamma è stato totalmente riprogettato in termini di disegno battistrada, profili e mescola e offre prestazioni migliori soprattutto in caso di pioggia a basse temperature.

Nella classe WorldSSP i piloti ritroveranno le stesse soluzioni già portate da Pirelli ad Imola per un totale di sei soluzioni da asciutto, tre anteriori e tre posteriori.
All’anteriore SC1 e SC2 di gamma affiancate dalla soluzione morbida di sviluppo X0012 che ad Imola è stata molto utilizzata dai piloti perché migliora l'handling e la performance in percorrenza.
Per il posteriore la SC0 di sviluppo X0497, che rispetto alla soluzione di gamma dovrebbe offrire migliori resistenza e costanza di rendimento, si affianca alle SC0 eSC1 di gamma.

 

Le statistiche 2017 Pirelli per Donington Park
 
• Numero totale di pneumatici portati da Pirelli: 4815
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSBK: 7 anteriori e 7 posteriori
 
• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSBK: 45 anteriori e 38 posteriori
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSSP: 5 anteriori e 4 posteriori
 
• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSSP: 25 anteriori e 21 posteriori
 
• Best Lap Awards Superbike vinti da: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team),in 1'27.655 (Gara 1, 7° giro) e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team),in 1'27.815 (Gara 2, 18° giro)
 
• Best Lap Awards Supersport vinto da: Jules Cluzel (CIA Landford Insurance Honda), in 1'30.533 al 2° giro
 
• Temperatura in Gara 1: aria 18° C, asfalto 30° C
 
• Temperatura in Gara 2: aria 20° C, asfalto 35° C
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 273,4 km/h, realizzata da Chaz Davies(Aruba.it Racing – Ducati) in Gara 1 al 12° giro
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Supercorsa nella gara WolrdSSP: 243,8 km/h, realizzata da David Allingham (EHA Racing Jewsons Yamaha) al 1° giro.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti