Tu sei qui

MotoGP, "Squadra satellite per Aprilia? meglio rafforzare il Test Team"

Albesiano: "abbiamo dei contatti, ma bisogna essere cauti. Vicini al rinnovo con Aleix Espargarò. SBK? La priorità è la MotoGP"

MotoGP: "Squadra satellite per Aprilia? meglio rafforzare il Test Team"

KTM è stata l’ultima Casa a entrare in MotoGP, ma la prima a impegnarsi con un team satellite attraverso l’accordo con Tech3 a partire dalla prossima stagione. Da qualche anno si parla anche di Suzuki  e Aprilia per questo passo, i tempi però non sembrano ancora maturi. Al momento è molto improbabile vedere più di due GSX-RR in pista il prossimo anno e un discorso simile può essere fatto per le RS-GP.

A Noale il pensiero esiste, ma si stanno valutando attentamente i pro e i contro prima di prendere una scelta definitiva. Ce lo rivela il responsabile dell’attività corse Romano Albesiano (che QUI ci aveva parlato di questioni più squisitamente tecniche).

Confesso che abbiamo dei contatti con un team in questo senso, ne stiamo parlando - le parole dell’ingegnere - Dobbiamo pensare molto attentamente a questo passo, che porta con sé sicuramente dei vantaggi ma imporrebbe anche un potenziamento della nostra struttura interna per gestirlo al meglio.

È più un ‘no’ che un ‘sì’?
Come ho detto, bisogna essere cauti prima di prendere certe decisioni. In questo momento preferirei un rafforzamento del Test Team, un altro modo per avere comunque a disposizione più dati e informazioni”.

Contemporaneamente bisogna muoversi anche sul mercato piloti…
Stiamo parlando, soprattutto con Aleix. Ci piacerebbe continuare con lui e con tutta probabilità sarà così”.

Anche con Redding?
Vogliamo innanzitutto lasciare a Scott il tempo per dimostrare il suo valore”.

Però nel paddock si accostano ad Aprilia anche i nomi di Iannone e Petrucci…
Non nego che stiamo parlando con diversi piloti, fra cui i due citati. Penso che al momento la situazione sia bloccata da alcune pedine importanti, quando loro si muoveranno tutto accadrà di conseguenza. Ci stiamo preparando”.

Un’ultima domanda sulla SBK: ad Aprilia quanto interessa continuare il quel campionato?
Aprilia è legata da una lunga tradizione alla SBK, è anche un rapporto sentimentale e ci spiacerebbe lasciarla. In passato siamo stati vicini a farlo, ma abbiamo sempre trovato il modo di andare avanti. L’ultima volta con il team Milwaukee, che è un nostro cliente speciale, ‘factory supported’, cioè ha un supporto ufficiale”.

Sarà così anche il prossimo anno?
“Se troveremo un modo simile per continuare sì, altrimenti ci fermeremo. La nostra priorità per i prossimi tre anni è il progetto MotoGP, poi si vedrà. Detto questo, se ci saranno le condizioni continueremo a correre anche in SBK”.

Articoli che potrebbero interessarti