Moto2, Aragon: debutto di Triumph con ECU Magneti Marelli

FOTO. Sulla pista spagnola Julian Simon ha provato per la prima volta il 3 cilindri inglese equipaggiato con la centralina unica per il 2019

Share


Oggi è stata un giornata di test ad Aragon per alcune squadre di Moto3 e Moto2, ma ad attirare l’attenzione nei box è stata la Triumph. Il costruttore inglese, a partire dal prossimo anno, sarà il fornitore unico dei motori in Moto2, prendendo il posto di Honda.

Sulla pista spagnola, i tecnici britannici hanno provato il 3 cilindri di 765 cc con la centralina unica fornita da Magneri Marelli. A salire sulla Daytona di serie (ma con una carena rivista che presenta una presa d’aria più grande per l’air box) con la nuova elettronica è stato Julian Simon, collaudatore per Triumph.

I telaisti impegnati in Moto2 ora aspettano che i lavori su motore e centralina procedano, prima di portare in pista i prototipi con la nuova ciclistica. Kalex ha già provato un nuovo telaio con il 3 cilindri standard negli scorsi mesi con Jesko Raffin, mentre gli altri costruttori stanno aspettando di potere disporre del propulsore definitivo.

NTS è vicina a un accordo con Alex De Angelis che, con tutta probabilità, sarà il collaudatore della nuova moto per il 2019.

Share

Articoli che potrebbero interessarti