Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "L'incidente? Non ho potuto credere ai miei occhi"

Il francese secondo nel Mondiale dopo Jerez: "Come essere in un sogno, questo risultato va oltre le nostre aspettative" 

MotoGP: Zarco: "L'incidente? Non ho potuto credere ai miei occhi"

Nemmeno lui ci avrebbe scommesso di salire sul podio, nel momento in cui Lorenzo, Pedrosa e Dovizioso avevano scavato il solco. Invece la carambola tra i piloti Ducati e quello Honda, ha consegnato su un vassoio d’argento il secondo posto a Johann Zarco. Il francese tiene alta la bandiera Yamaha in Spagna, rivelandosi il più veloce in sella alla M1 nel giorno in cui sprofondano Valentino Rossi e Maverick Vinales, costretti a fare i conti con problemi di elettronica e aderenza.

“Non potevo credere ai miei occhi che tutti e tre fossero finiti a terra – ha detto il transalpino riguardo la caduta di Dovi, Lorenzo e Pedrosa – inizialmente ho visto solo la Honda, poi anche le due Ducati. In quel momento sapevo di avere un buon margine sugli inseguitori, così ho mantenuto la concentrazione e sono arrivato secondo al traguardo”.

Johann si concentra poi sulla gara, dove la sua M1 ha messo in riga le ufficiali.

“Lorenzo è stato molto bravo nelle prime fasi di gara – ha ricordato – aveva un gran ritmo. Volevo rimanere vicino a Dani, ma non ci sono riuscito. Tra l’altro quel lungo mi ha fatto perdere molto terreno e non potevo fare altro che inseguire. Sono comunque felice, perché ho cercato di essere costante e in seguito ho sfruttato l’occasione”.

Grazie a questa prestazione, Zarco lascia la Spagna col secondo posto nel Mondiale a dodici lunghezza da Marquez.

Sono riuscito a essere competitivo per tutto il fine settimana e sono felice – ha dichiarato –essere poi secondi nel Campionato è molto più di quanto potessimo immaginarci all’inizio del Mondiale. È come un sogno”.

Adesso ad attendere l’alfiere Tech3 c’è la gara di casa di Le Mans.

In Francia correrò davanti al mio pubblico e avrò ancora molto più sostegno da parte dei tifosi – ha avvisato –la pista si adatta bene alle caratteristiche della M1 e sogno quindi la vittoria”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti