Tu sei qui

MotoGP, Pedrosa: in questo momento farei la gara

Decimo tempo per Dani, dolorante dopo l'operazione al polso destro infortunato a Termas: "oggi ho cercato di capire se abbia senso correre"

MotoGP: Pedrosa: in questo momento farei la gara

Quando Pedrosa cade, si fa quasi sempre male.

È accaduto anche in Argentina: dopo il contatto con Zarco, Dani ha perso il controllo della sua Honda RCV, ed ha picchiato sul duro asfalto di Termas, rimediando una frattura al radio destro, prontamente ridotta con l’innesto di un chiodo nei giorni scorsi a Barcellona.

Oggi il catalano del team Repsol doveva, in primis, verificare la funzionalità del polso stesso; la pista di Austin, coi suoi saliscendi e le dure staccate da oltre 330 chilometri orari sino a basse velocità, mettono a dura prova i piloti in forma, ancor di più chi arriva da un infortunio del genere:infatti oggi è stata una giornata molto dura – ammette Dani – e, fisicamente, ho sofferto tanto. Tutto sommato sono felice per il lavoro svolto durante la giornata, perché abbiamo potuto compiere passi avanti sulla velocità e sul passo gara, che è stato meglio di quanto mi aspettassi. Questo è un aspetto positivo per me e per la mia squadra”.

Un conto sono le prove, l’altro è il Gran Premio, con tutte le difficoltà che avvengono durante la bagarre. Dani sa che sarà dura per lui.

Adesso la mano è gonfia – spiega il numero 26 – perché nel pomeriggio ho spinto molto. Ho dovuto farlo, cercando un passo accettabile, per capire se ha senso correre la gara di domenica. Ora dovremo tenere sotto controllo l’infiammazione del polso, il dolore ed il gonfiore; se domani questo non si gonfierà ancora, per me sarà un risultato davvero positivo”.

Se si corresse oggi, proveresti?

“Adesso non saprei dire come andrebbe, dovrei provare ad effettuare tanti passaggi consecutivi per verificare la mia condizione, perché qui il Gran Premio è lungo e duro ma… sì, in questo momento proverei a correre la gara”.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti