Tu sei qui

SBK, Davies: "Oggi non ero 100% ma ho imparato tanto in gara"

Il gallese centra il 2° posto dopo una bella rimonta: "Giro dopo giro ho iniziato a spingere di più", Melandri chiude 4°:"Gara complicata"

SBK: Davies: "Oggi non ero 100% ma ho imparato tanto in gara"

C'è chi sale e c'è chi scende. L'epilogo di Gara 1 ad Aragon ha visto le Ducati del team Aruba.it un andamento a parti invertite rispetto alle qualifiche. Da un lato Chaz Davies che, scattato dalla 11esima casella in griglia (causa scivolata in Superpole), ha pian piano scalato la classifica di gara arrivando a concludere in volata su Xavi Forés le sue fatiche con un bel secondo posto dietro al fuggitivo Jonathan Rea; dall'altro c'è un Marco Melandri che invece, scattato dalla pole, ha perso qualche posizione, mancando l'occasione proprio sul finale dopo un errore in frenata, ad inizio dell'ultimo giro, che lo ha spinto giù dai gradini del podio.

Errore che lo ha costretto ad un breve fuori pista e chiudendo con un quarto posto che lascia un po' di amaro in bocca, dopo una gara comunque da protagonista e che gli ha regalato la (magra) consolazione del giro più veloce: "È stata una gara un po' complicata - sono le parole di Marco - All'inizio ero in difficoltà in alcune aree, mentre sul finale ero più veloce. Purtroppo non riuscivo a sorpassare con decisione. Ogni volta che incrociavo le linee con Forés la moto si muoveva un po' e non riuscivo a portare a termine gli attacchi."  Marco poi spiega il suo errore dopo l'ultimo passaggio sul traguardo: "Alla fine del penultimo giro ho preso una forte imbarcata all'uscita dell'ultima curva e questo mi ha penalizzato nella staccata successiva. Peccato perché il nostro potenziale è più alto, voglio rifarmi domani e tornare sul podio"

Umore diverso per Davies che chiude secondo:"È stata una bella gara. Partire dall'undicesima posizione non è mai ideale, ma ho fatto due buone partenze e ho cercato di essere paziente ed entrare gradualmente nel ritmo della gara. Giro dopo giro, ho iniziato a spingere di più e mi sono avvicinato a Marco e Xavi - racconta Chaz -  Non è stato facile trovare un varco, ma ci sono riuscito. È stata una battaglia divertente all'ultimo giro. Oggi non mi sentivo al 100% del nostro potenziale ma ho imparato tanto durante la gara. Proveremo a fare tesoro di queste informazioni e partire forte da subito domani."

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti