Tu sei qui

MotoGP, Tutte le curiosità del Gran Premio di Argentina

La MotoGP sbarca a Termas de Rio Honda e vi riveliamo le statistiche più curiose del Gran Premio latino-americano

MotoGP: Tutte le curiosità del Gran Premio di Argentina

Il circuito di Termas de Rio Hondo ha una storia molto recente, essendo entrato nel calendario del motomondiale appena 5 anni fa. L'Argentina ha però una lunga storia nelle due ruote e un fascino particolare. Di seguito alcune curiosità sul Gran Premio di questo fine settimana.

1. Il circuito argentino è il secondo più veloce del campionato dopo Phillip Island, con una velocità media di 177 km/h, e curve intense come il n. 6, che viene presa in quarta marcia a 220 km/h, o il lungo rettilineo, dove vengono raggiunte velocità di 340 km/h.
 
2. Questa sarà la 14ª edizione del GP di Argentina e la quinta che si terrà a Termas de Río Hondo. La prima volta che il campionato è arrivato in Argentina è stato nel 1961, che è stata anche la prima volta che il campionato ha tenuto una gara al di fuori dell'Europa.
 
3. Il GP di Argentina dell'anno scorso è stata la seconda gara della stagione 2017 in cui si è verificato il minor numero di incidenti. Erano in tutto 30, ben al di sotto dei 140 registrati, ad esempio, al GP di San Marino.
 
4. Se Andrea Dovizioso o Jorge Lorenzo riusciranno a vincere il prossimo weekend, sarà la prima vittoria per una Ducati in Argentina. Se Andrea mantiene il comando dopo questo secondo GP, sarà anche la prima volta che una Ducati guiderà il campionato dopo le prime due gare dell'anno.
 
5. L'anno scorso i vincitori sono stati Joan Mir in Moto3, Franco Morbidelli in Moto2 e Maverick Viñales in MotoGP, gli stessi piloti che hanno vinto nella precedente gara disputata in Qatar.
 
6. Márquez ha ottenuto la pole in tutte le 4 gare disputate a Termas de Río Hondo. Ha vinto nel 2014, è caduto nel 2015, è tornato a vincere nel 2016 e è caduto di nuovo nel 2017.
 
7. Dovizioso, Lorenzo, Rossi, Pedrosa e Zarco, cinque dei più forti piloti della MotoGP, hanno dovuto passare il Q1 nel GP dello scorso anno, in una giornata caratterizzata da condizioni meteorologiche avverse.
 
8. Alvaro Bautista ha ottenuto la 4a posizione nella gara dello scorso anno con la Ducati del Team Aspar, facendo coincidere il miglior risultato per il team spagnolo in MotoGP. Curiosamente, questo è stato anche in Argentina, nel 2016, ma in quella occasione con Eugene Laverty come pilota.
 
9. Con una Ducati, Karel Abraham si è qualificato 2° nella griglia di partenza del GP di Argentina nel 2017, che è stato il miglior risultato di qualifica della sua carriera. È l'unica volta in cui si è qualificato in prima fila nelle sue 178 gare disputate.
 
10. Michael Doohan, uno dei migliori piloti della storia, ha ottenuto 3 vittorie in Argentina, ed è stato proprio in Argentina dove ha avuto la sua ultima vittoria nel motomondiale 20 anni fa.

11. Arthur Wheeler ha vinto il GP Argentina 1962 nella categoria 250cc all'età di 46 anni, diventando così il pilota più anziano nella storia del Campionato del Mondo a vincere una gara.
 
12. Dalla stagione 2004, la griglia di partenza ha 3 piloti su ogni fila, una regola che a quel tempo era applicata solo al MotoGP. Fu così fino al 2011, quando anche i piloti delle altre categorie hanno iniziato in questa configurazione di partenza, abbandonando la tradizionale griglia di 4 piloti per fila.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti