Tu sei qui

Moto3, Dalla Porta: il podio? bello, ma voglio vincere

Lorenzo la sorpresa in Qatar: "ho sbagliato a non crederci di più al primo giro. Vengo da un anno difficile, sono ripartito da zero"

Moto3: Dalla Porta: il podio? bello, ma voglio vincere


Nuovo team, nuova moto e primo podio della carriera in Moto3. Per Dalla Porta il 2018 non poteva iniziare meglio, “in verità potevo vincere ed è quello che voglio fare” risponde sciogliendosi in un sorriso il toscano del team Leopard.

Lorenzo scherza ma non troppo perché sa di avere tutte le qualità per puntare in alto e, per questo motivo, il 3° posto in Qatar cela un piccolo rimpianto.

“Ho la moto e la squadra per vincere e, oggi, il mio errore è stato non crederci fin dall’inizio - spiega - Sono partito di merda, forse non si può dire ma è capitato esattamente quello. I primi 3 sono scappati e non ho più avuto la possibilità di raggiungerlo. Sono contento del risultato, ma il mio obiettivo è stare nel gruppo di testa. Diciamo che è stato un buon inizio e ora bisogna continuare a crescere”.

Nonostante non abbia potuto lottare per il gradino più alto del podio, la strategia per la volata è stata perfetta.

Mi ero accorto che se fossi uscito davanti dalla prima curva nessuno avrebbe potuto superarmi prima del traguardo. Lundberg è esagerato - ringrazia il suo capotecnico - Mi sono messo in quella posizione a due giri dalla fine e tutto è andato bene”.

Una sorta di rinascita per Dalla Porta dopo una stagione difficile nel 2017 con il team Aspar e Mahindra.

“Non è stato un anno facile, avevamo molti problemi - ricorda - Ho perso anche motivazioni e sono dovuto ripartire da zero. Nell’inverno mi sono allenato molto, più di quanto avessi mai fatto e sono contendo di dove sono arrivato.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti